Ieri sera 13 novembre Marracash è stato ospite dell'ultima puntata de 'L'Assedio', il nuovo programma di Daria Bignardi, in onda in prima serata sul canale 9 tutti i mercoledì sera, da circa un mese. Il 'King Del Rap', attualmente in rampa di lancio con 'Persona', il suo nuovo album, pubblicato il 31 ottobre 2019 e certificato disco d'oro dalla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) già ad una sola settimana di distanza dall'uscita, si è trovato a dover rispondere nel corso della chiacchierata con la nota giornalista e conduttrice a molte domande personali.

La tormentata relazione con 'Crudelia': 'Credo che lei fosse una narcisista maligna'

Diversi i quesiti relativi alla depressione con cui il rapper ha dovuto combattere nel corso degli ultimi anni, ma anche quelli sul tormentato rapporto con la sua ex compagna, raccontato in maniera a dir poco cruda nel brano 'Crudelia', uno dei più apprezzati dell'ultima fatica discografica del rapper della Barona.

"Stavano per arrestarmi in California – ha spiegato Marracash commentando un passaggio del brano sopracitato, che recita 'Rissa per la strada, per la tua scenata quasi all'estero mi arrestano / Io ti voglio fuori casa, fuori dal mio letto, fuori dalla testa mo' – dopo una scenata clamorosa in un ristorante.

Ero innamorato di questa ragazza, siamo stati insieme un anno e mezzo, qualcosa del genere.

La relazione era un incubo di per sé, in realtà, direi che non c'era niente di positivo. A questo punto probabilmente a chi mi ascolta ora verrà da domandarsi come mai io abbia perseverato a credere in questa storia. Non lo so il perché. So solo che volevo molto una relazione, una storia con una ragazza che mi prendesse, non mi capitava da anni.

Mi chiedevo anche come mai non accadesse. Quando poi è iniziata questa storia la volevo fortemente, e mi ci sono buttato anima e corpo.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Gossip Rap

Litigavamo tantissimo. Solo alla fine della storia ho scoperto che lei aveva dei problemi, non stava tanto apposto, diceva bugie compulsive.

Io non sono uno psicologo, quindi non posso diagnosticarti qualcosa, però mi sono informato, ho letto molto su questo tipo di problemi, da quello che ho capito credo che lei fosse una narcisista maligna – già la definizione è terrorizzante – che è la sfaccettatura più brutta del narcisismo, che già di per sé è una bella bestia".

'In 40 anni non mi ero mai fatto abbindolare così'

Successivamente Marracash ha spiegato di essersi anche sentito in colpa per non aver troncato subito la relazione, sentendosi per certi versi complice della sua ex fidanzata, come ha raccontato nel brano dedicato proprio a quest'ultima.

"Certe cose si fanno in due – ha spiegato l'artista milanese classe 1979 – ci sono state delle litigate che al secondo episodio avrebbero fatto troncare la storia, almeno ad una persona normale, io invece ho perseverato. In 40 anni di vita non mi ero mai fatto abbindolare così".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto