La Love Gang rappresenta ormai da tempo una delle realtà più concrete e tangibili della nuova scena Rap italiana. A dirlo, oltre al feedback positivo del pubblico ed i numeri totalizzati sui social e sulle piattaforme di streaming, è anche e soprattutto il calore che i supporter continuano a dimostrare durante gli eventi dal vivo, sempre più numerosi, che hanno per protagonisti i membri della 126.

Venerdì scorso Ketama 126 e Pretty Solero, due tra gli esponenti più iconici del giovane collettivo romano, hanno annunciato il passaggio a Soundreef, l'ente di gestione indipendente dei diritti d'autore che ha messo fine al monopolio della SIAE, proponendosi come alternativa alla gestione del diritto d'autore musicale.

Pretty Solero: 'È tutto chiarissimo, tutto funziona'

"È ad oggi è la proposta più limpida presente sul mercato – ha spiegato Pretty Solero, interpellato relativamente alle motivazioni che lo hanno spinto ad affidarsi a Soundreef – sul sito di Soundreef è tutto chiarissimo, tutto funziona. Qui non ci sono intoppi."

Ketama 126: 'Ho trovato dei ragazzi giovani che parlano la mia stessa lingua'

Altrettanto entusiaste le dichiarazioni di Ketama 126: "Sono contento di intraprendere questa collaborazione.

Ho trovato dei ragazzi giovani che parlano la mia stessa lingua, con una sincera voglia di essere al passo coi tempi e di fornire supporto agli artisti. Sono fiducioso che possa essere una collaborazione proficua".

I due rapper romani vanno ad arricchire un repertorio che include già i brani di oltre 39.000 artisti, di cui 22.000 solo in Italia. Tra i nomi più noti, diversi esponenti di primo piano della scena urban italiana, come Fedez, Noyz Narcos, Dark Polo Gang, J-Ax, Nesli e 99 Posse, solo per citarne alcuni, ma anche pezzi da novanta del pop, come Gigi D'Alessio ed Enrico Ruggeri.

Pagamenti più rapidi e rendicontazione analitica al 100%

Sono molteplici i vantaggi che hanno convinto e continuano a convincere sempre più autori ad affidarsi a Soundreef. In primis la rendicontazione al 100% analitica, che permette agli autori di monitorare ogni singola riproduzione dei brani, rendendo quindi automatico il calcolo dei compensi, e di conseguenza più rapido ogni pagamento.

"Per YouTube rendicontiamo ogni mese all'autore e all'editore tutti i play e i relativi guadagni – ha spiegato Davide D'Atri, Ad e fondatore di Soundreef – per i live siamo in grado di rendicontare addirittura a soli sette giorni dal concerto.

Per Radio e TV monitoriamo oltre 26.000 canali worldwide e, ogni volta che un brano di un nostro iscritto suona, è visualizzabile in tempo reale sul proprio account".

Segui la nostra pagina Facebook!