Nel tardo pomeriggio di ieri la pagina Instagram di Murubutu è stata hackerata. Il rapper – nonché docente liceale di storia e filosofia – è attualmente al centro dall'attenzione in ambito hip hop. Pochi giorni fa ha infatti pubblicato 'Infernum', un album scritto e realizzato assieme al collega ed amico Calver Gold. Il progetto, come facilmente intuibile dal titolo, è ispirato ed intrinsecamente legato alla prima delle tre cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri.

Una scelta narrativa sicuramente fuori dagli schemi per il Rap italiano, quella di Calver Gold e Murubutu, che hanno proposto al pubblico un disco che si pone il duplice – tutt'altro che facile – obbiettivo di interpretare il mondo contemporaneo, rendendo al tempo stesso omaggio all'opera di Dante.

Un progetto inedito e sicuramente affascinante, che ha però subito nelle ultime ore un possibile danno dal punto di vista promozionale, con il furto della pagina ufficiale di Murubutu.

Il messaggio in turco ed il riferimento a 'V per Vendetta' sulla vecchia pagina di Murubutu

Il rapper, almeno a giudicare dall'appello lanciato nel pomeriggio di oggi, non sembra riporre troppe speranze nella possibilità di un recupero immediato della pagina. Per questo motivo ne ha già creata un'altra, il cui nome è 'Murubutureal'.

Sul precedente account di Murubutu – intitolato Murubutuofficial – sono scomparsi tutti i post pubblicati dall'artista emiliano. Fino a poche ore fa sulla pagina campeggiava soltanto una foto, raffigurante una bandiera turca, poi rimossa.

Ci sono però ulteriori riferimenti alla Turchia, come la scritta "Hırsızlık yapmayın çünkü devletler rekabetten hoşlanmaz", che campeggia nella descrizione della pagina. Il significato della frase, secondo Google Translate, sarebbe "Non rubare perché agli Stati non piace la concorrenza". Facendo una rapida ricerca online su un qualsiasi motore di ricerca è facile notare come la frase in turco porti a innumerevoli risultati, associati quasi sempre ad immagini del film 'V per Vendetta'.

Murubutu: 'Il mio profilo Instagram Murubutuofficial non è più gestito da me'

Queste le parole con cui Murubutu si è rivolto ai fan, tanto per informarli dell'accaduto, quanto per chiedere loro di supportarlo, seguendolo sulla nuova pagina Instagram:

"Ciao a tutti, sono Murubutu. Questa mattina qualche minus habens ha pensato di hackerare il mio profilo.

Per cui in questo momento il mio profilo Instagram Murubutuofficial non è più gestito da me. Io ed il mio staff stiamo lavorando per ripristinarlo, intanto abbiamo creato un altro profilo, che si chiama Murubutureal, in cui potete trovare tutte le informazioni sul nuovo album, che è appena uscito. Sempre sul nuovo profilo verrà annunciato il tour che ci sarà questo autunno".

Rapper e account hackerati: il precedente di Nerone il giorno dell'uscita di 'Emme I'

Una vicenda analoga si verificò anche nel 2017, protagonista un altro rapper italiano, ovvero Nerone, che proprio il giorno seguente al furto della sua pagina avrebbe dovuto pubblicare un inedito.

L'uscita non venne rinviata ed il rapper milanese riuscì ad ottenere ottimi risultati con 'Emme I', tutt'ora tra le tracce più rappresentative ed apprezzate di Nerone.

"Mi hanno hackerato il profilo Instagram, ciò non impedirà al pezzo di uscire ", aveva infatti dichiarato il rapper su Facebook.

Segui la pagina Rap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!