Il 12 luglio Ginevra Elkann ha presentato alla rassegna estiva Cinema in Villa di Firenze il suo primo lungometraggio come regista dal titolo Magari. La manifestazione fiorentina, iniziata l’8 luglio, proseguirà fino all'8 agosto e per la regista è stata la penultima tappa del tour estivo italiano.

Il film, causa lockdown, non è stato distribuito nelle sale cinematografiche. L’uscita era prevista per il 26 marzo ma, sia le clip che gli extra e l’intero film sono disponibili in esclusiva su Raiplay.it già dal 21 maggio.

Di cosa parla 'Magari'

Scritto con Chiara Barzini, prodotto da Rai Cinema e Wildside, con distribuzione Bim e Good Films, Magari è un film autobiografico.

I genitori di Ginevra Elkann, infatti, si separarono quando lei aveva solo un anno e, proprio come la piccola protagonista del film, nonostante la forza dell’immaginazione non riuscì mai a vederli “insieme”.

Ambientata agli inizi degli anni novanta, la pellicola narra la storia dei tre fratelli Alma (Oro De Commarque), Jean (Ettore Giustiniani) e Sebastiano (Milo Roussel) di nove, dodici e quattordici anni, che passano da una vita parigina agiata e tranquilla, con la madre Charlotte osservante ortodossa (Céline Sallette) e il nuovo compagno di lei, alle improvvise vacanze invernali con il padre Carlo (Riccardo Scamarcio) che non vedevano da due anni.

Alba Rohrwacher, che nella vita è amica della regista, interpreta Benedetta, che oltre ad essere l’aiutante di Carlo nell’ennesima stesura del copione è anche, almeno per il momento, la sua compagna.

Il punto di vista del film è quello di Alma, alias Ginevra. Attraverso gli occhi trasparenti della bambina si comunica la profonda convinzione che i genitori torneranno insieme.

Chi è Ginevra Elkann

Ginevra Elkann è nata a Londra nel 1979 e ha vissuto in Francia, Brasile, Inghilterra. In Italia si è spostata spesso tra Roma e Torino ed ha scelto Sabaudia come location principale del film perché vi è molto legata.

Dice di sognare in francese ma parla perfettamente anche la lingua inglese e quella italiana. Assistente alla regia di Bernardo Bertolucci nel 1998 per L’Assedio e di Anthony Minghella l’anno successivo per Il talento di Mr. Ripley, Ginevra ha studiato all’università americana di Parigi prima di conseguire un master a Londra in regia cinematografica.

Nipote di Gianni Agnelli e sorella degli imprenditori John e Lapo, Ginevra è presidente della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli di Torino e ha fondato nel 2012 la casa di distribuzione cinematografica Good Films con Francesco Melzi d’Eril, Luigi Musini e Lorenzo Mieli. Oggi è sposata con Giovanni Gaetani dell'Aquila d' Aragona e madre di tre figli.

Come si svolge Cinema in Villa a Firenze

Sulla Terrazza Belvedere di Villa Bardini a Firenze ogni sera fino all'8 agosto alle ore 21:15 saranno proiettate pellicole di successo suddivise per temi in base al giorno della settimana.

Tutti i lunedì vi saranno i capolavori di Woody Allen come Hannah e le sue sorelle (proiettato il 13 luglio) e Blue Jasmine, sullo schermo il 20, e molti altri.

Ogni martedì l’argomento sarà la storia dell’arte, il mercoledì, invece, si vedranno film tratti dai libri, come ad esempio Il capitale umano scritto nel 2008 da Stephen Amidon ed adattato al cinema nel 2013 da Paolo Virzì, previsto in terrazza il 5 agosto. Il giovedì, con pellicole dedicate ai ragazzi, l'ingresso è gratuito per famiglie con bambini, ma è obbligatoria la prenotazione online. Ogni venerdì sullo schermo ci saranno le grandi biografie, mentre il sabato spazio dedicato ai film più popolari degli ultimi anni. La domenica infine vi sono film sul mondo delle donne.

In arena sono disponibili cento posti numerati, i biglietti costano cinque euro.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!