Sebastian Bach vuole la reunion degli Skid Row. L'ex cantante, che nelle ultime settimane è risultato positivo al covid, ha parlato dell'idea di tornare insieme ai suoi ex compagni di band. Per il musicista il gruppo, restando contrario a questo tipo di progetto, commette una scelta egoistica. E rispedisce al mittente le accuse secondo cui sarebbe difficile lavorare con lui.

La reunion degli Skid Row

In un'intervista radiofonica alla radio statunitense 98.7 The Gater Sebastian Bach ha parlato di un tema a lui caro, quello della reunion degli Skid Row.

Con la band il cantante ha scritto importanti pagine della scena rock a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta con brani come I Remember You e 18 and Life tanto per citarne alcuni.

Con insistenza il musicista vuole tornare nella sua ex band, ma i suoi ex compagni non ne vogliono sentir parlare. Nell'intervista Bach ha criticato le accuse secondo le quali sarebbe difficile lavorare insieme a lui e avvisa i musicisti che sarebbe egoistico non tornare insieme.

La carriera solista del cantante

Il cantante è stato il frontman degli Skid Row tra il 1987 e il 1886 e ha partecipato ai loro primi tre dischi in studio, incluso l'album di debutto, che ha ottenuto moltissimi riconoscimenti come il disco di platino.

Il cantante, pur avendo intrapreso da anni una carriera solista, ha deciso di dedicare un tour al secondo album della sua ex band Slave to the Grind proprio per festeggiare i 30 anni dalla pubblicazione. E dal vivo, in occasione dei prossimi Concerti e Music Festival, canterà tutti i brani del disco.

Le voci di reunion degli Skid Row negli anni finora non sono mai andate a buon fine.

Al momento i rapporti tra Bach e gli altri musicisti non sono dei migliori e per il momento un ritorno nella band sembrerebbe alquanto improbabile.

Le parole di Sebastian Bach

Nel corso dell'intervista alla radio 98.7 The Gater Sebastian Bach ha detto che non esiste alcun motivo per non fare la reunion: "Quando quei ragazzi dicono che sia difficile lavorare con me lasciatemi dire una volta ancora che non ci troviamo nella stessa stanza dal 1996, quindi non possono sapere come sono io adesso", afferma il cantante.

Il musicista fa sapere che in tanti si sono trovati bene a lavorare con lui e cita il caso dei Guns N'Roses. Per lui la reunion va fatta soprattutto perché non sono più giovanissimi e anche per il pubblico: "Di sicuro non stiamo ringiovanendo", aggiunge l'ex cantate degli Skid Row. "Dovremmo farla per i fan.. il fatto che siamo tutti vivi ancora rende per me egoistico il fatto di non suonare insieme". E per concludere afferma: "Io suono con tutti" ha aggiunto ridendo. "Tranne che con loro".