3

Quando si parla di Moto storiche, vengono subito alla mente le più famose del vecchio continente; Moto Guzzi, BMW o Triumph. Case motociclistiche europee o giapponesi che hanno arricchito la storia del motociclismo. Una fra le più importanti, rimasta fin da subito un sinonimo di lunghe percorrenze, grandi cilindrate ed un vero simbolo di gran turismo; la Harley-Davidson, il sogno americano.

115 anni fa

Era il 1902 quando in una piccola cittadina del Wisconsin - Milwaukee - nel cuore dell'America del nord [VIDEO], due amici poco più che ventenni, con l'amore per le due ruote e con una grande ambizione da portare avanti, costruirono la prima bicicletta motorizzata.

William Harley ed Arthur Davidson, diedero così vita al primo prototipo di H-D, realizzata in un "povero" garage di appena 3 metri per 5, che a distanza di due anni, quella loro “scommessa di vita”, portò alla produzione di altri tre esemplari con il marchio ufficiale Harley-Davidson [VIDEO]. Solo nel 1906 ci fu la nascita del loro primo stabilimento aziendale, attuale quartier generale in Juneau Avenue. Un edificio di 240 metri quadri dove iniziò la produzione dei mezzi ed in particolare modo ai primi guadagni, grazie anche ai Chips americani. Perfino nei tempi scuri della prima guerra mondiale, l’azienda di Milwaukee ebbe invece un incremento di vendite maggiore ad ogni aspettativa, quasi cinquanta mila modelli venduti ai militari americani. Alla fine della guerra, la H-D divenne la maggiora casa produttrice di moto nel mondo.

Una vera miniera d'oro.

Le prima monocilindriche

Era il 28 aprile del1921 quando un mezzo H-D raggiungesse la velocità di 160 km/h, guadagnandosi così il primo record mondiale. Le cilindrate salirono dai primi 810 cm3 fino ai 1200 cc, grazie al passaggio al bicilindrico che diede fin da subito una marcia in più all'azienda raggiungendo un importante traguardo in dei periodi più duri degli anni trenta. Passano gli anni e l’Harley cresce sia nelle cilindrate che nel fatturato; con la seconda guerra mondiale produsse ben oltre 80 mila modelli WLA per contrastare le BMW utilizzate dall’esercito nemico.

La Gamma

Dal 1984 al 1990, le moto più ricercate furono le Softail Custom e le Fat Boy con motore da 1340 cm3. Proseguendo negli anni avvenne l’acquisizione della Buell – creata da un ex ingegnere della casa H-D. La storia continua con l’evoluzione tecnologica dei nuovi modelli abbinati ai motori perfezionati di ogni centimetro, conservando l’eredità dei motori old school come Flathead, Knucklehead, Panhead, Shovelhead, Evolution, Twin Cam 88 fino ai primi 103 o 117 eliminando in questo modo i modelli a carburatore per passare all’iniezione nel 2007.

New Anniversary

Il catalogo Harley-Davidson offre una ricca quantità di modelli ed accessori per il mondo custom, gadget domestici e per l’abbigliamento di ogni giorno. Un vero e proprio stile di vita oltre che una passione On The Road che dura da anni.

Quest’anno si festeggerà il 115 anniversario Harley in diverse località del mondo come Praga dal 5 all’8 Luglio e Milwaukee dal 29 al 2 settembre 2018.