Whatsapp è ormai da tempo l'app di messaggistica più amata ed utilizzata al mondo. I consumatori possono usufruire dell'applicazione in maniera totalmente gratuita e questo sicuramente è un punto a favore dell'azienda capitanata da Mark Zuckerberg. Da poco il CEO della società ha annunciato il raggiungimento di 1,5 miliardi di utenti ed il numero è sicuramente destinato a crescere ancora di molto.

I furbetti dell'app

WhatsApp è per i malintenzionati un vero e proprio punto di riferimento. Nei vari profili personali [VIDEO]possono infatti trovarsi una quantità innumerevole di informazioni, tra cui foto, video e messaggi strettamente privati che potrebbero contenere anche delle password o dei codici segreti.

Gli utenti sono dunque da sempre preoccupati che i loro profili possano essere in qualche modo spiati da altri utenti. Anche se la piattaforma protegge i messaggi attraverso la crittografia end-to-end, ciò non vuol dire che i più furbetti non possano trovare un modo per accede comunque ai profili privati di altre persone.

WhatsApp può anche essere utilizzato da un computer portatile o fisso e ciò sicuramente agevola coloro che stanno spesso al pc e trovano più comodo utilizzare l'app da lì senza scomodarsi a prendere il proprio Smartphone. Purtroppo però, questo potrebbe essere anche un punto a sfavore dell'utente, dato che altre persone potrebbero collegarsi attraverso un computer e spiare i profili altrui senza che questi se ne accorgano. In realtà, adesso l'app invia un codice quando si effettua un nuovo accesso attraverso Desktop ma può comunque capitare che lo 'spione' abbia modo di accedere a tale codice e collegarsi dal proprio pc.

Come scoprire chi ci sta spiando

Per scoprire se qualcuno sta spiando il nostro profilo, basterà accedere alla sezione [VIDEO] impostazioni su WhatsApp e successivamente cliccare su WhatsApp Web/Desktop. Da li si potranno verificare tutti i computer che sono collegati al proprio account e sarà anche fornito il tipo di dispositivo utilizzato ed il luogo in cui il pc si trova. Se una volta effettuato l'accesso in questa sezione l'utente nota qualcosa di strano o comunque dei collegamenti in posti che non gli appartengono, può semplicemente cliccare su 'chiudi tutte le sessioni'. In tal modo il malintenzionato non potrà più controllare il profilo altrui perchè al momento dell'accesso verrà richiesto un nuovo codice.