Due dei protagonisti dei Looney Tunes si inseguono in una corsa senza fine da 70 anni. Si tratta di Willy il coyote e Beep Beep, la cui nascita risale al 16 settembre dei 1949.

Nelle serie animate dei "personaggi lunatici" i più instancabili protagonisti sono proprio il coyote sfortunato sempre alla ricerca dell'uccello del deserto, che è sempre un passo avanti rispetto a lui. Proprio per questo motivo, il primo episodio riguardante le loro avventure era intitolato Fast and Furry-ous (gioco di parole tra furry-peloso e furious-furioso). Il povero coyote non riesce infatti mai raggiunger il suo obiettivo, che equivarrebbe alla definitiva cattura del buffo uccello azzurro, che proprio per la sua velocità è stato denominato Beep Beep.

Una corsa che dura da 70 anni

Willy il coyote e Beep Beep sono due personaggi animati creati da Chuck Jones nel 1949, che sono entrati a far parte della serie Looney Tunes e Merrie Melodies per la Warner Bros. Per 70 anni questi due personaggi si sono sfidati in una corsa interminabile e mai conclusasi con un lieto fine per Willy, dato che Beep Beep riesce sempre ad averla vinta sul coyote più sfortunato delle serie animate.

Ma oltre a questo, i due protagonisti sono ispirati ad animali realmente esistenti che abitano i deserti americani.

Che animali rappresentano Willy il coyote e Beep Beep

Benché sia facile intuire che Willy sia un coyote, ovvero un ibrido tra un cane e un lupo che abita nel Nord America, l'identità di Beep Beep ha dato spesso adito a incomprensioni. Infatti il personaggio Beep Beep è stato spesso confuso con uno struzzo, sebbene sia un particolare uccello dei deserti americani. Il suo nome scientifico è Geococcyx californianus. Si tratta di un animale di piccole dimensioni che pesa in media mezzo chilo, e misura 50 centimetri in lunghezza e 25 centimetri in altezza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Ma la particolarità di questo uccello è proprio la velocità. Infatti nonostante sia dotato di ali, preferisce camminare o correre, piuttosto che volare, dato che correndo può raggiungere la velocità di 24 chilometri l'ora. Inoltre, come il personaggio dei cartoni animati, l'uccello del deserto assume una postura particolare quando corre. Posiziona il busto rigido quasi verticalmente, le zampe lunghe e robuste si muovono in modo vorticoso, mentre la coda fa da timone.

Nel momento in cui l'animale avverte un pericolo spicca dapprima un piccolo salto, e poi comincia a correre in modo velocissimo.

Questo comportamento viene rappresentato anche nelle serie della Warner Bros, e spiega il fatto per cui il coyote non riesca mai a raggiungere la sua preda, rimanendo sempre a "bocca asciutta".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto