Una triste notizia per tutti gli amanti dei gatti: è morto infatti Bob, 14 anni, il gatto rosso tigrato protagonista del film e del libro A spasso con Bob (titolo originale in Inglese “A street cat named Bob”), una storia che ha mostrato al mondo come l’amore di un animale e per un animale possa davvero salvare la vita di un uomo. L’uomo in questione è l’inglese James Bowen, musicista (e poi scrittore) che in Bob non ha trovato solo un compagno inseparabile, ma anche la ragione decisiva per superare la propria dipendenza da eroina.

A spasso con Bob dal 2007

Bob e James si sono incontrati nel 2007: l’uomo provava a guadagnarsi da vivere come cantante e chitarrista da strada e aveva aderito a un programma sociale contro la tossicodipendenza, grazie a cui aveva anche ottenuto un appartamento dopo un difficile periodo da senzatetto.

E proprio davanti al suo nuovo appartamento Bowen ha trovato, un giorno, questo gatto rosso dai modi socievoli e domestici, ma senza padrone. Il micio ha iniziato subito a entrargli in casa e a seguirlo ovunque andasse fino a spingere James a prenderlo con sé e dargli il nome “Bob”, ispirato all'assassino paranormale della serie Twin Peaks.

Il gatto seguiva Bowen anche quando suonava nelle strade di Londra e la strana coppia ha iniziato ad attrarre sempre più fan e curiosi, diventando famosa grazie a diversi video su YouTube. Intanto il legame con Bob aveva aiutato James a disintossicarsi e a riprendere in mano la propria vita.

Bob, il gatto che ha interpretato se stesso in A spasso con Bob

Una storia a lieto fine che ha attirato l’interesse della casa editrice Hodder&Stoughton, da cui è nato, nel 2012, il libro A spasso con Bob, scritto dallo stesso Bowen.

Dalla carta si passa poi alla pellicola: nel 2016 A spasso con Bob è diventato un film, diretto da Roger Spottiswoode, con Luke Treadaway nel ruolo di James Bowen e Bob in pelo e ossa a interpretare se stesso. Il lungometraggio, arrivato di recente anche su Netflix, ha fatto conoscere la vicenda in tutto il mondo e ha reso Bob uno dei gatti più amati e seguiti del web.

Un successo editoriale

Dopo il primo libro, Bowen ne ha scritti altri tre con protagonista il suo amico felino: Il mondo secondo Bob, Un regalo di Bob e Il piccolo libro di Bob. In totale i quattro volumi hanno venduto, nel mondo, otto milioni di copie in 40 lingue diverse. Solo nel Regno Unito, secondo l’editore Hodder&Stoughton, le copie vendute sono state 1,29 milioni, per un incasso da 8,18 milioni di sterline.

Il saluto di James a Bob su Facebook

Molto toccanti le parole con cui James Bowen ha salutato, su Facebook, il suo amico a quattro zampe. Il musicista-scrittore ha ricordato come il suo gatto sia stato per lui molto più di un animale da compagnia e lo abbia aiutato a riprendere in mano la sua vita. Bowen ha anche definito "miracoloso" Il successo ottenuto dalla coppia con il film e i libri pubblicati, e ha concluso scrivendo che non c'è mai stato un gatto come Bob e forse non ce ne saranno più come lui.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!