10 eventi digitali dedicati a Dante Alighieri: gli Uffizi realizzano 'A riveder le stelle'

Nel 2021 sono passati 700 anni dalla morte di Dante.
Nel 2021 sono passati 700 anni dalla morte di Dante.

Fra i 10 eventi del 2021 in onore del 'sommo poeta' ci sono anche 'Dante - Gli occhi e la mente' e '700 anni di Dante in musica'

Clicca e guarda il video
Previsioni astrali per il giorno 24 settembre

Il 25 marzo di ogni anno si celebra il DanteDì: la giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri. L’edizione di quest’anno è ancora più significativa, il 2021 è infatti un anno particolare: ricorrono 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, deceduto a Ravenna nel settembre del 1321.

Per l’occasione, in tutta Italia sono stati organizzati diversi eventi che toccano in modo trasversale molteplici ambiti del sapere, con lo scopo di approfondire la storia e il pensiero dell’autore della Divina Commedia. A causa dell’emergenza sanitaria in atto, molte iniziative in programma saranno fruibili digitalmente, così da consentire a chiunque di potervi partecipare, pur rimanendo nella propria abitazione.

Di seguito approfondiamo dieci tra i più interessanti eventi online organizzati in questo 2021 per il settecentesimo anniversario della morte di Dante.

1

'Dante. Gli occhi e la mente'

È un progetto articolato in tre grandi mostre e organizzato dalla città di Ravenna: - Inclusa est flamma. Ravenna 1921: il Secentenario della morte di Dante, presso la Biblioteca Classense (fino al 17 luglio 2021); - Le Arti al tempo dell’esilio, a cura di Massimo Medica, presso la chiesa di San Romualdo di Ravenna, (dal 24 aprile 2021); - Un’epopea POP, presso il MAR, curata da Giuseppe Antonelli, con una sezione dedicata all’arte contemporanea tenuta da Giorgia Salerno (dal 4 settembre 2021).

2

‘A riveder le stelle’

Evento organizzato dagli Uffizi di Firenze; si tratta di una mostra, in alta definizione, degli 88 disegni che illustrano la Commedia dantesca, realizzati alla fine del Cinquecento dal pittore Federico Zuccari. La mostra online è visibile già del 1° gennaio scorso.