L'Italia celebra Dante Alighieri, dedicando al sommo poeta la giornata del 25 marzo, istituita nel 2020 dal ministero dei Beni Culturali su proposta del ministro Dario Franceschini. Il 'Dantedì' è la data che vedrà una serie di iniziative per ricordare e trasmettere la preziosissima eredità culturale ed umana tramandataci da Dante.

Il 25 marzo del 2021 è una data molto ricca di significato: ricorrono, infatti, 700 anni dalla morte del sommo poeta, avvenuta a Ravenna nel 1321.

Il Dantedì e l'importanza della sommo poeta nel mondo

L'importanza del 'Dantedì' come appuntamento fisso nel calendario nazionale, rappresenta l'anello di congiunzione tra il passato e il futuro per chi ha incontrato sul suo percorso di studente, letterato o semplice lettore, i versi della Divina Commedia, che racchiude la metafora perfetta della vita, personificando uno sconcertante e salvifico viaggio nell'aldilà, immergendosi in tutto ciò che attraversa l'animo umano, dagli inferi fino alla luce che ridona la speranza senza fine.

Dante Alighieri non è solo patrimonio della cultura italiana, bensì della intera letteratura mondiale, avendo ispirato e appassionato un numero infinito di studiosi che della lingua e della morale dantesca hanno fatto una vera ragione di vita. Il poeta fiorentino è considerato il più grande di tutti i tempi, il "sommo", appunto, perché tutta la sua vastissima produzione letteraria, che non contempla solo la Commedia, ma anche capolavori come la Vita Nova, il Convivio, il De Vulgari Eloquentia, De Monarchia e molto altro ancora. Tanti i temi da cui trarre riflessioni attuali e conforto spirituale.

La Divina Commedia risulta essere, ancora oggi, l'opera letteraria scritta in lingua italiana più tradotta in tutto il mondo, un motivo di lustro ed orgoglio da onorare e coltivare nel tempo, perché continui a risplendere nel firmamento della cultura internazionale.

Le iniziative culturali per ricordarlo in tutta Italia il 25 marzo

Tantissimi gli eventi del 25 marzo per celebrare il 'Dantedì'. Si parte con Roberto Benigni che legge in diretta su Rai 1 dal Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, i versi della Divina Commedia; passando per l'esposizione delle illustrazioni dell' opera di Francesco Scaramuzza, al Complesso della Pilotta di Parma, già capitale della cultura italiana del 2021; fino alla mostra sull'Inferno dantesco, curata da Jean Clare alle Scuderie del Quirinale.

Infine tutte le grandi città strettamente legate alla vita di Dante Alighieri (Firenze, Ravenna, Verona e non solo) hanno organizzato e promosso un calendario denso di appuntamenti, con la partecipazione dei più grandi dantisti in attività.

Segui la nostra pagina Facebook!