Le tendenze per i tagli capelli del 2016 partono dal colore. Il biondo sarà ancora tra le nuances più belle da provare, anche durante la prossima stagione primaverile. Se da un lato i trend principali incoronano le tinte speziate, con base il marrone o castano, il biondo non abbandona il suo fascino e le donne continuano a sognare una chioma “blonde”. Ma quali saranno le sfumature a cui fare riferimento per essere sempre alla Moda? Gli hairstylist hanno scelto ben sei colorazioni di biondo che faranno furore quest’anno. Ovviamente, vale sempre il consiglio di chiedere consiglio al proprio parrucchiere per trovare la tinta più adatta a seconda della carnagione (cosa da non sottovalutare).

Le tinte bionde del 2016 per i tagli corti e lunghi

Le sfumature di biondo che faranno tendenza nel 2016 incoronano il biondo brown come colore dell’anno. Non è altro che un biondo miele mixato ad un castano moka, ideale per le donne che vogliono passare da un castano classico ad una tonalità multisfaccettata con contrasti molto naturali. Durante l’estate gli hairstylist consigliano di schiarire le lunghezze e puntare su tagli scalati per dare ancora più vigora a questa tinta. La seconda sfumatura è il biondo vaniglia, un colore chiaro e molto delicato che si adatta alle donne mature che devono coprire i capelli bianchi. Ideale per le donne che hanno la pelle molto chiara, quasi diafana possiamo dire, spiccano il biondo fragola e il biondo caramello.

Il primo è già noto da alcuni mesi. Moltissime celebrities hanno scelto di provare questa tonalità; non è altro che un biondo chiarissimo sfumato col rame, che da l’impressione di riflessi rosa. Il caramello, invece, si attesta tra le sfumature più classiche e si adatta alle carnagioni pallide dando luce al volto.

Intramontabile è il biondo platino, una colorazione che da sempre fa sognare le ragazze.

Purtroppo per ottenere il massimo da questa tinta bisogna già essere bionde di base, altrimenti si rischia una brevissima durata. Elegante e al contempo freddo è il biondo cenere, una sfumatura molto invernale che non illumina il viso, ma dona una particolare classe. Il biondo cenere è ideale sui tagli di capelli corti, dove generalmente si preferiscono tinture fredde oppure su capigliature lunghe, a patto di schiarire le lunghezze e lasciare la radice scura.

Le varianti del biondo cenere, che possono sostituirlo, sono il biondo perlato e il violino, entrambi quasi glaciali e da portare con cautela.

Quale taglio per ogni tonalità di biondo

Ad ogni biondo corrisponde un taglio capelli. Solitamente, anche per la prossima primavera estate 2016, le tinte calde andrebbero associate a dei tagli lunghi o medio lunghi, mentre i biondi più freddi corrispondono a tagli corti o medio corti (caschetti, wob, pixie cut e boyish). Ovviamente, si potrà giocare anche con i contrasti di colore o con le singole ciocche, alternando diverse gradazioni per creare un hairstyles multisfaccettato e personalizzato.

Se vuoi conoscere altre notizie sulla moda capelli ti invito a cliccare sul tasto Segui.

Segui la pagina Moda
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!