Il Codacons, la meritoria Associazione per la difesa dei Consumatori, per il tramite della Dott.ssa Marianna Fusillo, Commercialista di Lecce, ha diffuso delle chiare linee guida per il calcolo dell'Imu, con un'ampia panoramica dui soggetti esentati (momentaneamente) dal versamento dell'acconto.

Sospensione Versamento Acconto Imu

Il Decreto Legge n.54 del 21 maggio 2013 ha disposto la sospensione del versamento dell'acconto IMU 2013 per le seguenti categorie di immobili:

  • abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Sono esonerate insieme all'abitazione principale fino a tre pertinenze, di cui una al massimo per categoria C/2, C/6 e C/7, comprese quelle accatastate con la casa;
  • unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari, e le relative pertinenze;
  • alloggi regolarmente assegnati dagli istituti autonomi case popolari (Iacp) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica;
  • terreni agricoli e fabbricati rurali.

Il pagamento dell'acconto IMU per le sopra elencate categorie di immobili è sospeso e rinviato fino al 16 settembre 2013, in attesa della riforma della fiscalità immobiliare prevista entro il prossimo 31 agosto.

Se tale operazione di riordino non dovesse andare in porto l'acconto andrà versato entro il 16 settembre 2013 con le regole attualmente vigenti.

Casi particolari:

  • Coniugi separati: è considerata abitazione principale anche la casa assegnata al coniuge in sede di separazione legale; in tale caso, per l'assegnatario si tratta di abitazione principale anche se interamente di proprietà dell'altro coniuge e, pertanto, il versamento dell'acconto IMU è sospeso;
  • Anziani e disabili: le abitazioni di anziani o disabili ricoverati e residenti in un istituto di cura sono considerate abitazione principale se il Comune ha deliberato di assimilarle all'abitazione principale, purché gli stessi immobili non siano stai locati. Il Comune di Lecce ha deliberato in questo senso e, pertanto, il versamento dell'acconto IMU è sospeso.

I soggetti tenuti al versamento dell'acconto Imu 2012 entro il 17/06/2013



Sono tenuti al versamento dell'acconto IMU entro il 17 giugno 2013:

  • immobili classificati nella categoria catastale A non adibiti ad abitazione principale (immobili affittati, a disposizione, concessi in uso gratuito ai parenti, uffici);
  • immobili classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 anche se adibiti ad abitazione principale;
  • negozi, box auto o cantine che non costituiscono pertinenze dell'abitazione principale classificati nella categoria catastale C;
  • fabbricati produttivi come capannoni, alberghi e impianti industriali classificati nella categoria catastale D.

Come si calcola l'acconto Imu 2013

  • Individuazione della rendita catastale
  • Rivalutazione della rendita catastale del 5% (Esempio: rendita catastale € 1.000,00 x 1,05 = € 1.050,00)
  • La rendita catastale rivalutata deve essere moltiplicata per i seguenti coefficienti al fine di individuare la base imponibile IMU:Categoria Catastale CoefficienteA/1 – A/8 – A/9 160; C/2 – C/6 – C/7 non pertinenze ab.princ. 160; B 140; C/3 – C/4 – C/5 140; A/10 80; D 65; C/1 55; D/5 8

  • Aliquote:si individua l'aliquota, facendo riferimento alle delibere Comunali. Esempio aliquota 0,76%: Base Imponibile Aliquota % € 1.050,00 x 160 =€168.000,00 0,76% possesso IMU totale Acconto IMU 50% € 638,40 € 319,20.

Il decreto legge n.35 del 8 aprile 2013 ha previsto la possibilità di effettuare il versamento dell'acconto IMU 2013 nella misura del 50% di quanto dovuto in base alle aliquote comunali fissate per il 2012, sempreché il Comune non abbia provveduto a pubblicare entro il termine del 16 maggio la delibera di determinazione delle aliquote e detrazioni IMU per il 2013.





Pertanto se il Comune non ha provveduto a pubblicare la delibera di determinazione delle aliquote e detrazioni IMU per l'anno in corso; se non sono intervenute variazioni sugli immobili, ad esempio variazioni della % di possesso, variazioni del periodo di possesso, variazioni di rendita catastale i cittadini potranno effettuare il versamento dell'acconto IMU 2013 nella misura del 50% dell'imposta IMU determinata per l'anno 2012.





Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto