Il 18 Giugno entrerà in vigore la riforma del condominio, varata con la legge n.220/2012.

Vediamo nel dettaglio quali sono le più significative novità ed obblighi:

Vengono introdotti requisiti per lo svolgimento dell'attività di Amministratore che può essere svolto anche in forma societaria. Diventa obbligatoria la polizza assicurativa per la r.c. dell'amministratore; obbligatoria anche la costituzione di c/c bancario o postale intestato al condominio; è obbligatorio avviare azioni di recupero credito verso i condomini morosi entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio; sarà necessario esplicitare il compenso al momento della nomina; inoltre è introdotto l'obbligo di redigere il cosiddetto registro dell'anagrafe.

L'amministratore avrà il dovere di formazione continua, anche se non è stato chiarito su quali materie debba essere insentrata la formazione e quante ore minime di formazione occorrano.

Avviso di convocazione

Può essere inviato anche via fax o via p.e.c.

Vendita dell'unità immobiliare sita in un condominio

Il venditore è tenuto ad inviare all'amministratore copia autentica dell'atto di vendita poichè in caso contrario risponde in solido con l'acquirente per le spese condominiali successive

Videosorveglianza su parti comuni

Si potranno installare impianti di videosorveglianza delle parti comuni con delibera assembleare

Nuove maggioranze assembleari

E' stata definita la misura del quorum costituitivo per l'assemblea in seconda convocazione; diminuite le maggioranze necessarie per le deliberazioni

Mediazioni delle liti condominiali

Sono stati aggiunti chiarimenti in tema di luogo di svolgimento della mediazione, leggittimazione alla partecipazione all'incontro, maggioranza necessaria per approvvare l'accordo di conciliazione



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto