I giganti del mondo dell'agricoltura si fondono, l'offerta di #Bayer a #Monsanto non è l'unica, da mesi altri colossi si sono uniti: #Dow Chemical polo americano stelle e strisce e #Du Pont francese, sono il secondo player dopo Bayer, mentre in terza posizione troviamo #Syngenta il colosso svizzero dei semi, con laboratori e ricercatori molto preparati e, anche se ha meno fatturato di altri, ha a disposizione le migliori tecnologie. L'unione con #ChemChina (China National Chemical Corp) un'azienda statale, che già controlla Pirelli, che ricordiamo ha offerto 43 miliardi per la fusione, lo rendono molto competitivo. Le aziende devono puntare a mettersi insieme perché adesso è necessario un mercato più globale delle sementi, che porta un vantaggio enorme all'agricoltore che, non solo risparmia, ma si rivolge ad un unico fornitore sia per le sementi sia per i prodotti agrochimici e i fertilizzanti.

La ricerca

E' il secondo fulcro di queste fusioni, gli investimenti per trovare dei nuovi semi necessitano di un finanziatore importante anche se il processo è molto lungo e non è immediato. Il settore dell' #agricoltura dagli anni 90 è in calo, c'è stato un rallentamento vistoso. Lo sviluppo della ricerca nel campo delle sementi è diventato sempre più necessario, i semi creano sempre di più degli anticorpi e le super malerbe si espandono, sono resistenti agli erbicidi, gli organismi geneticamente modificati stanno creando un problema trovano ancora molte barriere anche se ormai la soia e il mais sono totalmente introdotti negli allevamenti e il cotone nel tessile.

Rivoluzione digitale

Sementi, prodotti chimici, agricoltura smart,  #Microsoft con Bill Gates si sta interessando moltissimo a questo settore, il futuro potrebbe essere una sinergia tra i dati statistici, le immagini satellitari, le conoscenze di quanto produce una pianta su un dato terreno, tutti questi dati possono essere elaborati con un software si tratta di una vera e propria rivoluzione.

I migliori video del giorno

I giganti si stanno fondendo per legarsi ai produttori di macchine per ottenere risultati più produttivi nel campo dell'agricoltura.