Il famoso bonus diciottenni che aveva promesso il governo guidato da Matteo Renzi è partito. I ragazzi diciottenni avranno a disposizione un bonus di 500 euro spendibili in cultura. Cerchiamo di capire meglio però il funzionamento di questo bonus, come si può ottenere, e cosa bisogna fare per poterne godere.

Ecco chi può richiedere il bonus

Questo bonus che è definitivamente partito ieri, lo potranno richiedere tutti i ragazzi che hanno compiuto i 18 anni, quindi i nati nel 1998. Tutti coloro che hanno già compiuto la maggiore età possono già richiederlo, mentre i nati tra il 4 novembre ed il 31 dicembre del 1998 potranno richiederlo a partire dal giorno del proprio compleanno.

Tutti i ragazzi che possono udufruire del bonus cultura dovranno iscriversi entro il 31 gennaio 2017, e potranno utilizzarlo entro e non oltre il 31 dicembre 2017.

Questo bonus è richiedibile e spendibile anche dai ragazzi con pari requisiti stranieri, purchè siano in possesso di regolare permesso di soggiorno. In totale si tratta di 574.000 ragazzi che richiederanno il bonus per un totale complessivo di spesa di circa 290 milioni di euro.

Cosa si può e non si può comprare

Con i 500€ messi a disposizione dal governo non si può comprare qualsiasi cosa, ma sono ammessi gli acquisti per biglietti di teatro e cinema, musei e mostre, visite a monumenti, spettacoli dal vivo (concerti, spettacoli circensi).

Infine si possono anche acquistare libri di testo, anche in ebook. Questi acquisti possono essere fatti anche on-line. Al momento non si possono comprare articoli musicali come cd, dischi, spartiti musicali e strumenti musicali, ma non è ancora certo questo non inserimento, il governo sul tema è ancora in fase di discussione.

Come ottenere il bonus cultura

Per ottenere questo bonus cultura bisogna scaricare l'app denominata "18App", dove si potrà controllare il proprio credito residuo, una volta scaricata l'app bisogna crearsi un'identità digitale, una spid.

Per ottenere la spid bisogna avere un cellulare, un documento d'identità valido e la tessera sanitaria. Per ottenere la registrazione tramite spid ai servizi on line della pubblica amministrazione bisogna servirsi di un identity provider (Poste, tim, infocert e sielte). Con lo spid si farà il login ed una volta entrati nel sistema si genererà il conto dei 500 euro che rimarrà attivo fino al 31 dicembre 2017.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto