Un’ azienda di Rimini, la Lasersoft ha deciso di premiare i suoi collaboratori facendo loro un regalo davvero speciale: un viaggio tutti insieme di una settimana ai Caraibi. Protagonista di questa insolita notizia è un’azienda che lavora nel settore dell’informatica di Rimini e specializzata nella produzione di software gestionali per il settore alberghiero.

Un viaggio ai Caraibi: il motivo del regalo dell’azienda ai suoi dipendenti

La ragione di questo inaspettato regalo deciso per premiare i suoi dipendenti [VIDEO]è l’anniversario del trentesimo anno dalla fondazione dell’azienda di Rimini. La Lasersoft ha infatti deciso di portare, il prossimo gennaio, i suoi collaboratori in una vacanza premio da sogno ai Caraibi.

L'originale scelta aziendale nascerebbe da motivazioni estremamente nobili poiché, la Lasersoft, al di là dei rapporti lavorativi, è stata capace di ammettere che se ha raggiunto i suoi risultati positivi è anche grazie e per merito delle rinunce e per la dedizione sul lavoro dei suoi dipendenti. Tempo sistematicamente sottratto alla loro vita e alle loro famiglie per svolgere al meglio la propria attività. Una rara realtà aziendale che evidentemente è capace di mettere sul campo ancora umanità e gratitudine per i propri dipendenti anche attraverso questo regalo extra oltre al semplice stipendio.

Un’azienda in crescita: dove si lavora con il cuore e non solo per lo stipendio

Stiamo parlando della Lasersoft di Rimini che conta un fatturato oltre i 2,5 milioni di euro l’anno e che come personale ha solo 27 dipendenti.

Un’azienda che punta ad una continua evoluzione e crescita e dove il personale viene selezionato con molta cura. Persone capaci di dimostrare quotidianamente amore e dedizione sul lavoro anche attraverso straordinari, normalmente retribuiti, e in caso di urgenze e necessità aziendali, pronti a non tirarsi mai indietro. Il loro atteggiamento verso il lavoro [VIDEO] è costantemente responsabile proprio come se l'azienda fosse anche un po’ la loro, partecipando a tutti gli ingranaggi attivamente per far funzionare la macchina nel migliore dei modi. L'obiettivo di questa scelta risulta molto chiaro e si concretizza nel voler ringraziare, non solo a parole ma anche con i fatti, attraverso la gratitudine verso i propri dipendenti e nello stesso tempo strategicamente rendere forse ancora più affiatato il fortunato gruppo di lavoro.