È tempo di shopping da Nord a Sud Italia. Insieme a quelli estivi, i saldi invernali sono uno degli appuntamenti più attesi dai consumatori, pronti ad acquistare beni di prima necessità o meno, approfittando degli sconti: e quale occasione migliore per farsi un bel regalo dopo aver detto addio al 2017?

È tempo, dunque, di informarsi dettagliatamente sui Saldi invernali 2018 regione per regione, per non farsi cogliere impreparati qualora ci si trovasse lontani da casa per le vacanza natalizie o per questioni di lavoro. Ecco tutto quello che c'è da sapere [VIDEO]in vista dell'apertura di uno dei periodi più attesi dell'anno in Italia.

Si parte: via ai saldi invernali 2018

I saldi invernali non partiranno lo stesso giorno in tutte le città d'Italia, ma le date varieranno a seconda delle regioni [VIDEO]. Le prime a dare il via agli sconti del 2018 saranno Basilicata e Valle D'Aosta: qui le promozioni partiranno rispettivamente il 2 e 3 gennaio, ovvero un paio di giorni prima rispetto alle altre zone del Paese, dove il giorno prefissato è il 5 gennaio tranne per la Sicilia che, invece, partirà dal 6 gennaio. Si tratta, dunque, di date piuttosto vicine fra loro, circostanza che invece non si ripeterà per la fine dei saldi invernali 2018, che da Nord a Sud prevede un calendario molto variegato.

A partire dal 5 marzo, stop agli sconti in Lombardia, Umbria, Toscana, Molise, Abruzzo ed Emilia Romagna. Discorso differente per Valle d'Aosta, Veneto e Friuli Venezia Giulia, dove la chiusura è prevista per il 31 marzo.

Dal 28 febbraio, invece, Calabria, Puglia e Piemonte chiuderanno le porte agli sconti, che invece termineranno il 2 aprile in Campania.

Periodo piuttosto breve di sconti nella capitale, dove i saldi invernali termineranno l’8 febbraio, così come in tutto il Lazio. Nelle Marche e in Basilicata, invece, gli sconti chiuderanno i battenti il 1° marzo, due settimane prima dello stop in Sicilia, previsto per il 15 marzo.

Consigli per i saldi invernali 2018

Per non farsi trovare impreparati, oltre alle date, non bisogna dimenticare che ci sono anche dei piccoli accorgimenti e utili consigli da seguire in vista dei saldi invernali 2018. Innanzitutto bisogna controllare bene il prezzo in origine del prodotto che si vuole acquistare, per fare un confronto realistico con il costo proposto in regime di saldi.

Così facendo, sarà più facile smascherare i commercianti "furbetti", ed evitare di incappare in offerte fasulle. Ricordiamo, infatti, che quella di alzare il prezzo iniziale per poi applicare uno "sconto acchiappaclienti" è una delle pratiche più diffuse durante il periodo della "convenienza" soprattutto nel settore dell'abbigliamento, dove la concorrenza è piuttosto serrata.