Dalla Commissione Europea si registra un'apertura in merito alla scadenza da rispettare per la presentazione del Documento di Economia e Finanza [VIDEO]. La data da ottemperare era infatti fissata al prossimo 30 aprile 2018, ma i tecnici hanno espresso comprensione durante l'ultimo brief della Commissione, stante la situazione politica in Italia ed il Governo ancora in formazione. La scelta resta comunque inquadrata in un'ottica di normalità, stante le vicende in evoluzione.

La nuova conferma in arrivo dal portavoce per gli Affari Economici

La maggiore flessibilità sulla data di presentazione del Def è stata confermata anche dal Portavoce per gli Affari economici e fa seguito ad una precedente apertura da parte del Vice Presidente della Commissione UE Valdis Dombrovskis.

Già negli scorsi giorni quest'ultimo si era infatti espresso in favore di una "comprensione" della situazione, anche perché il documento prevede la presentazione del programma delle riforme varate in precedenza dal Governo in carica. Resta però evidente che la maggiore flessibilità sulle tempistiche non si trasforma automaticamente in flessibilità sui conti pubblici [VIDEO]. Per capire in che modo evolverà la situazione non resta che attendere le prossime settimane.