Poste Italiane ha accettato la sfida lanciata da amazon: con l'arrivo del E-commerce, ovvero del commercio elettronico, anche la nostra amata posta decide di offrire i suoi servizi sia durante le ore serali che nei weekend. Ben oltre 30.000 postini che vedranno cambiati i propri turni ed orari di lavoro, questo perché l'era del commercio elettronico è attuale e continua a prendere sempre più piede ai giorni nostri.

Negli ultimi anni, gli acquisti online sarebbero aumentati circa del 50% ed i corrieri sono riusciti ad offrire sempre un servizio di consegna più rapido e più "malleabile" rispetto a quello offerto da Poste italiane. Un piano di rinnovamento avviato già dalla metà di aprile, secondo quanto comunicato dall'ANSA, che permetterebbe ai vari centri postali di allargare i propri orizzonti creando dei punti di consegna sparsi su tutto il territorio nazionale e garantendo le consegne non solo durante le ore serali, ma anche nei weekend, quindi domeniche e sabati compresi.

Cosa cambia realmente per Poste italiane?

Con l'avvento del commercio elettronico, Poste italiane ha dovuto rivedere i propri piani per adattarli al meglio alle esigenze della clientela. Un ammodernamento che vede chiamati in causa gli oltre 30.000 portalettere che per anni hanno svolto il lavoro all'interno del proprio centro postale ed in orari che non si addentrano quasi mai nel pomeriggio. L'E-commerce ha reso invece necessaria la loro presenza sul territorio anche nelle ore serali e durante i sabati e le domeniche di ogni mese.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro

Un servizio attuato già dalla seconda metà di aprile e che dovrebbe essere portato avanti fino alla fine del 2018 e del 2019, data ancora da stabilire. Un progetto Deliver 2022, così è stato denominato, che lo stesso Amministratore delegato, Matteo Del Fante, ha firmato per riuscire a raggiungere consegne per oltre 50 milioni di pacchi durante il 2018 e circa 100 milioni per il 2022. Una evoluzione, quella del commercio elettronico, che ha costretto le "menti postali" a rivedere e modificare le proprie metodologie di consegna e spedizione dei propri centri.

'I nostri portalettere', dichiarano da Poste Italiane, 'potranno consegnare manualmente carichi fino a 5kg di peso ed avranno l'ultimo orario di turno prefissate alle ore 19,45 di ogni giorno, con turni straordinari durante il fine settimana'. Una vera e propria evoluzione che cambierà completamente il lavoro attualmente svolto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto