Amazon ha sciolto la riserva sulla nuova sede del suo secondo quartier generale. O per meglio dire i suoi due nuovi HQ. Infatti, invece di scegliere una sola località per la sua nuova sede, il management di Amazon avrebbe deciso di suddividere le risorse, equamente, tra New York e Washington DC. Nello specifico una parte sarà collocata a Long Island City, l'altro a Crystal City in Virginia. Ufficialmente la decisione della ripartizione delle risorse è stata motivata con le grandi possibilità che offrono due metropoli americane di entrare in contatto con un numero molto più elevato di giovani talenti da reclutare e inserire nell'organigramma della Società.

Amazon ha messo a gara la sede del quartier generale

Per dirla tutta, però, occorre precisare che la decisione di Amazon sulla scelta della sede più opportuna è stata determinata dal fatto che l'azienda di Seattle, nello stato di Washington, aveva indetto un vero e proprio bando di gara ideato allo scopo. A tale bando avrebbero partecipato diverse città pronte ad offrire importanti sgravi fiscali per avere l'opportunità di ospitare un realtà produttiva che darà lavoro, complessivamente, ad oltre 50.000 persone. E la gara sarebbe stata vinta da New York proprio perché la Grande Mela avrebbe offerto più di tutti gli altri.

Infatti, tra incentivi e sgravi fiscali, l'amministrazione cittadina dovrebbe rinunciare a qualcosa come 1,5 miliardi di dollari.

Le critiche contro la procedura di scelta

In effetti potrebbe sembrare un grosso sacrificio per un'amministrazione pubblica, e qualcuno ha anche insinuato che il bando fosse tutta una messinscena per costringere New York e Washington, le città dove Amazon avrebbe più dipendenti e forza lavoro dopo Seattle, a concederle ulteriori benefici fiscali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Affari E Finanza

Altri hanno affermato, invece, che si tratterebbe solo di uno stratagemma adottato dalla società di Jeff Bezos per farsi un bel pò di pubblicità. Bisogna anche dire, ad onor del vero comunque, che gli investimenti preventivati da Amazon per la costruzione e la messa in opera del nuovo Quartier Generale dovrebbero essere estremamente consistenti. Si parlerebbe, infatti, di circa 5 miliardi di dollari. Che ora dovrebbero essere equamente divisi tra New York e Washington.

Inoltre, Amazon avrebbe annunciato l'apertura di un nuovo "Centro di Eccellenza" a Nashville, nel Tennessee, che dovrebbe garantire altri 5.000 posti di lavoro. Per usare un vecchio brocardo, in riferimento alla rinuncia di New York a circa 1,5 miliardi di dollari di tasse, Occorrerebbe chiedersi se il gioco vale la candela. Secondo alcuni come Alexandra Ocasio - Cortez, la più giovane deputata del Congresso degli Stati Uniti si tratterebbe addirittura di un oltraggio da parte di una società multi - miliardaria come Amazon.

Una società di questo genere riceve sgravi fiscali mentre i servizi ai cittadini, come ad esempio la metropolitana cadono in pezzi. Questo il ragionamento di Ocasio - Cortez che l'ha portata a stigmatizzare duramente la decisione di New York.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto