La tassa sui rifiuti costa mediamente 300 euro all'anno a famiglia. L'Osservatorio di Cittadinanzattiva ha esaminato l'importo del tributo in tutti i capoluoghi italiani. Dalla pubblicazione del dossier "Rifiuti urbani, costi qualità e tutele", è emerso un aumento di un euro rispetto alla tassa rifiuti versata nel 2018. In 51 province è stato notato un incremento delle tariffe, mentre in 34 province la tassa è diminuita, seppur di poco.

Dall'analisi è emerso che i rifiuti urbani costano molto meno nel Trentino Alto-Adige, dove le famiglie versano 190 euro all'anno per la raccolta.

C'è da dire che nonostante il Trentino sia la regione in cui i cittadini pagano di meno, il costo per la gestione dei rifiuti ha subito un aumento del +3,9%. In ordine di incremento segue la Basilicata, dove si registra un +7,9%. Il salasso maggiore sui rifiuti lo scontano i cittadini della Campania, dove ogni famiglia paga 421 euro all'anno.

Spostando lo sguardo sulle tariffe sui rifiuti dei Comuni, non possiamo non notare l'incremento registrato nel Comune di Catania, dove la tariffa sui rifiuti è aumentata del 15,9% rispetto al 2018.

Lo smaltimento dei rifiuti in questa città costa 504 euro a famiglia all'anno.

Potenza è invece la città che ha fatto registrare il calo più consistente delle tariffe, pari al 13,7%. Di conseguenza, la tassa sui rifiuti costa molto meno: parliamo di 121 euro a famiglia.

Gli aumenti sulla tassa rifiuti rilevati da Cittadinanzattiva

L’Osservatorio di Cittadinanzattiva ha esaminato le tariffe sui rifiuti urbani di 112 capoluoghi d'Italia. Uno studio nato dal progetto "Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino", un'indagine promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico con il Decreto ministeriale del 7 febbraio 2018.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Tasse Affari E Finanza

Come si legge su Il Sole 24 Ore, si tratta di uno studio che calcola il carico inteso come costo, sostenuto dai cittadini per lo smaltimento dei rifiuti. L'analisi prende come punto di riferimento gli importi versati dalle famiglie. L'indagine pone come parametro l'analisi dei costi sostenuti da una famiglia formata da 3 persone in un'abitazione di proprietà di 100 metri quadri.

Di seguito l'elenco delle tariffe sui rifiuti adottate da alcuni dei capoluoghi oggetto dello studio, espresse in euro:

  • Cagliari: 490 euro;
  • Benevento: 471;
  • Salerno: 467;
  • Napoli: 455;
  • Catania: 504;
  • Trapani: 475;
  • Siracusa: 442;
  • Agrigento: 425;
  • Messina: 419;
  • Potenza: 121;
  • Udine: 167;
  • Belluno: 168;
  • Pordenone: 181;
  • Vibo Valentia: 184;
  • Isernia: 185;
  • Bolzano: 186;
  • Trento: 195;
  • Brescia: 191;
  • Verona: 193;
  • Cremona: 195.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto