In queste ultime ore sono aumentate le tensioni tra catalogna e Madrid. Il governo catalano non intende cedere sulla dichiarazione unilaterale d’indipendenza, mentre il governo centrale spagnolo si nega alla possibilità di aprire il dialogo. Il presidente della Spagna Mariano Rajoy ha dichiarato al quotidiano El País che l’esecutivo “bloccherà qualsiasi dichiarazione d’indipendenza per evitare che si traduca in qualcosa […] Non dovete avere dubbi: la Spagna è unita e continuerà ad esserlo ancora per molto tempo”.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Lega Nord

Per riuscire ad arginare i tentativi separatisti del presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, Rajoy ha detto che non esclude l’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione spagnola, che permette la sospensione dell’autonomia della Catalogna.

“Voglio che la minaccia della dichiarazione d’indipendenza sia ritirata il prima possibile […] Per questo, non escludo nessuna misura”, ha detto Rajoy.

Domani Puigdemont è atteso al Parlamento catalano, dove non si sa ancora se sarà dichiarata l’indipendenza o si apriranno nuove strade per i negoziati con Madrid. Rajoy ha lanciato un appello agli indipendentisti moderati di allontanarsi dai radicali, che si riuniscono nel partito di estrema sinistra Candidatura d’Unità Popolare.