L’Italia non è la sola nazione europea dove la questione migranti si fa sentire in modo significativo a livello politico: in Germania la Cancelliera Angela Merkel e il ministro degli Interni Horst Seehofer sono stati protagonisti di uno scontro diretto riguardo la velocizzazione dei respingimenti degli immigrati non aventi diritto di asilo nel Paese tedesco. Come conseguenza, Seehofer ha minacciato una crisi di governo e il 43% dei tedeschi vorrebbe le dimissioni della Merkel.

Pubblicità
Pubblicità

Il ministro vuole respingimenti più rapidi, la Merkel no

La diatriba tra i due nasce dalla volontà di Seehofer di semplificare e velocizzare i respingimenti alla frontiera dei migranti privi del diritto di asilo in Germania. Angela Merkel, invece, opta per una gestione e una soluzione al problema a livello europeo, e questo è andato “di traverso” a Seehofer che, oltre all’incarico di governo, è leader della Csu, storico alleato della Cdu che ha formato, insieme allo Spd, l’attuale coalizione che compone l’esecutivo.

Pubblicità

“Sono il presidente della Csu e quindi di uno dei tre partiti che formano la coalizione – ha dichiarato Horst Seehofer – se la Cancelliera Merkel non è soddisfatta nel mio lavoro quale ministro dell’Interno, allora dobbiamo valutare se rompere la coalizione. Le convinzioni del mio partito e dei miei elettori sono più importanti di un incarico di governo: sono in molti a sostenermi ma, al tempo stesso, non sono pochi quelli che, a Berlino, vorrebbero mettermi da parte. Dobbiamo trovare una soluzione credibile per tutti i tedeschi”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

I risultati dei sondaggi: il 43% dei tedeschi vorrebbe le dimissioni della Merkel

L’istituto Yougov ha condotto un sondaggio presso i cittadini tedeschi chiedendo un loro parere circa questo scontro politico: il 43% degli interpellati ritiene opportuno un passo indietro da parte della Cancelliera, mentre il 42% continua a sostenerla. Il 32%, invece, è convinto che questo confronto potrebbe portare alla crisi di governo, mentre il 31% pensa possa durare sino alla sua scadenza naturale e alle elezioni del 2021.

Il governo Cdu-Csu-Spd è nato circa 100 giorni fa dopo mesi di lunghe e complesse trattative. Gli equilibri all’interno sono molto sottili, non è affatto scontato che Angela Merkel riesca a risolvere la situazione, anche perché Seehofer ha diverse buone carte da giocare.

Sondaggio Infratest dimap: 62% tedeschi condivide la linea dura del ministro degli Interni

L’emittente televisiva tedesca Ard ha commissionato a Infratest dimap un sondaggio circa le opinioni del ministro Seehofer circa la questione immigrati: ebbene, il 62% dei tedeschi condivide la sua linea dura ed è favorevole a respingere alla frontiera i richiedenti asilo già registrati presso altri Paesi; la percentuale sale sino all'88% per coloro che sono favorevoli a rimandare indietro subito tutti gli immigrati cui venga negato il diritto d'asilo.

Pubblicità

Sul tema è entrata anche la Bild, che ha commissionato un sondaggio all’istituto Emnid: il 57% degli interpellati si è dichiarato contrario alla linea “morbida” propugnata dalla Cancelliera Angela Merkel e alla sua volontà di affrontare il tema a livello comunitario.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto