In tempi di crisi come questo il governo ha messo in campo degli strumenti per aiutare le famiglie più bisognose. I principali interventi di micro finanziamento a sostegno di alcune determinate categorie di lavoratori e delle giovani coppie sono gli Assegni familiari 2014 e gli Assegni di Maternità 2014. Vediamo adesso nel dettaglio gli importi e i requisiti richiesti per ottenere questi finanziamenti da parte dello Stato.

Assegni familiari 2014: importi, requisiti e domande

Gli assegni familiari 2014 spettano a determinate categorie di lavoratori quali: coltivatori diretti, ai mezzadri e ai titolari delle Pensioni a carico delle gestioni speciali dei lavoratori autonomi. L'assegno viene calcolato sulla base di ogni componente del nucleo familiare a carico, conviventi e non conviventi. Vi sono però delle restrizioni per quanto riguarda i figli che tengono conto dell'età.

La domanda può essere inviata in tre modi:

  • via web: attraverso il sito dell'Inps; dopo aver effettuato l'accesso inserendo il codice PIN dovrete selezionare la voce "Invio OnLine di Domande di prestazioni a Sostegno del reddito" e seguire le istruzioni;

  • Contact Center: tramite il numero di telefono fisso 803164 che è gratuito oppure con il numero da rete mobile 06164164;

  • Patronati dell'INPS

Per quanto riguarda il calcolo degli assegni familiari 2014 le cifre sono di 8,18 euro mensili ai mezzadri e ai coltivatori diretti per ogni figlio e parente a carico; per i pensionati delle gestioni speciali invece la somma ammonterà a 10,21 euro. Infine ai piccoli coltivatori diretti verrà corrisposto solo 1,21 euro mensili per ogni persona a carico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Assegni di Maternità INPS 2014: importi, requisiti e domande

Come forma di sostegno alle famiglie vi sono anche gli Assegni di Maternità 2014, che si dividono in assegni di maternità statali ed in assegni di maternità comunali. Vediamo adesso gli importi

A. statali di maternità: ammontano a 1.916,22 euro che verranno versati in un unica rata, valido per tutti i nascituri del 2010. La domanda deve essere presentata tramite il modello SR28.

A. di maternità comunali : ammontano in totale a 1.556,35 euro, che verranno corrisposti in 5 mensilità per un importo pari a 311,27 euro. Per fare domanda e accedere ai servizi bisogna dotarsi di Modello ISEE (Indice della Situazione Economia Effettiva). Per quanto riguarda poi i requisiti la soglia del parametro richiesto ISE non dovrà essere superiore a 32.448,22 euro. La domanda va richiesta e presentata direttamente al proprio comune di residenza.

I requisiti richiesti per gli assegni di maternità 2014, in entrambi i casi sono i seguenti:

  • la madre deve essere cittadina italiana o comunitaria residente in Italia,

  • uno dei seguenti requisiti: essere una lavoratice licenziata, essere una madre disoccupata che ha usufruito in passato di prestazioni economiche come indennità di disoccupazione, essere una lavoratrice che ha diritto all'indennità di maternità avendo versato dei contributi negli 8 mesi precedenti al parto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto