Il bonus bebè 2015 è stato confermato con l'approvazione della nuova Legge di Stabilità, un contributo studiato per aiutare le famiglie in difficoltà economica ed incentivare le nascite in Italia. Ma a quanto ammonta il bonus bebè? Quando, a chi e come richiedere il bonus bebè?

Requisiti e come richiedere bonus bebè

Le famiglie potranno beneficiare di questo speciale contributo dal 2015 al 2017 per ogni figlio nato o adottato in questo periodo, precisamente ad iniziare dal 1 Gennaio 2015.

Pubblicità
Pubblicità

In termini economici, il bonus bebè prevede un contributo annuale di 960 euro per ogni bambino nato o adottato che verrà suddiviso in assegni mensili da 80 euro. Sono stati stabiliti specifici requisiti, nel particolare il valore dell'ISEE non deve superare i 25 mila euro annui (se il valore dell'ISEE è inferiore a 7 mila euro all'anno, il bonus bebè viene raddoppiato, precisamente 160 euro mensili) e bisogna essere cittadini italiani o di uno stato membro dell'Unione Europea o extra comunitari in possesso del regolare permesso di soggiorno.

Informazioni sul bonus bebè 2015.
Informazioni sul bonus bebè 2015.

Il bonus verrà erogato fino a quando il bambino non avrà compiuto il terzo anno di età e fino a quando sussisteranno le condizioni economiche familiari previste dai requisiti necessari per poter richiedere il contributo.

La richiesta del bonus bebè dovrà essere effettuata al momento della nascita o dell'adozione del bambino (o dei bambini) via telematica direttamente sul sito ufficiale Inps, ma restano da definire le modalità effettive di distribuzione del bonus.

Pubblicità

In alternativa è anche possibile rivolgersi al Caf o ai Patronati abilitati per poter effettuare la richiesta. Ricordiamo a tutti gli interessati che il periodo utile va dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 (il bonus non potrà essere richiesto per bambini nati a dicembre 2014). Dopo aver effettuato la richiesta, l'Inps provvederà ad effettuare tutti i controlli del caso per poter verificare l'effettiva situazione economica della famiglia richiedente.

Se tutto risulterà essere in regola, verranno poi comunicate tutte le informazioni utili del caso.

Leggi tutto e guarda il video