"Per quanto attiene le Pensioni di reversibilità - ha dichiarato il parlamentare di Forza Italia Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato della Repubblica intervenendo nel dibattito sulla riforma pensioni 2014 - sottoscrivo totalmente le idee di Renato Brunetta che ha spiegato - ha aggiunto il senatore azzurro riferendosi all'ipotesi di estendere le pensioni di reversibilità alle coppie gay - come sia un istituto del welfare per la famiglia e che usare la reversibilità in altri contesti è un errore sociale e economico".

Riforma pensioni 2014, Gasparri (Forza Italia): no pensioni di reversibilità a coppie gay

"Per gli omosessuali il cosiddetto modello tedesco apre inevitabilmente la strada a adozioni e aberrazioni come gli uteri in affitto", così ha commentato il senatore Gasparri l'apertura del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi sul modello tedesco per le unioni civili e le coppie gay.

"Bisogna evitare confusioni", ha aggiunto l'ex ministro delle Comunicazioni del Governo Berlusconi.

Legge Stabilità e riforma pensioni, ingegneri: rivedere aumento 26% tassa previdenza

E a proposito di riforma pensioni e Legge di Stabilità 2015 si fa sentire la voce critica presidente del Consiglio nazionale degli ingegneri Armando Zambrano che definisce "una decisione sconcertante" quella del Governo Renzi di aumentare, come prevede la Legge di Stabilità al vaglio della Camera, "dal 20% al 26% il prelievo sul rendimento del patrimonio di tutte le casse private, compresa Inarcassa", l'ente di previdenza di ingegneri e architetti. "Come se non bastasse - ha aggiunto il presidente del Consiglio nazionale ingegneri - persiste nei confronti delle casse private l'insostenibile anomalia della doppia tassazione.

I migliori video del giorno

Anche se non hanno scopo di lucro ma compiti costituzionali atti a garantire il percepimento della pensione da parte dei liberi professionisti - ha ricordato Zambrano - subiscono sia la tassazione sul rendimento del patrimonio, sia quella sull'erogazione delle pensioni".

Riforma pensioni Sicilia, pensione anticipata per lavoratori Formazione

E sempre in tema di riforma pensioni importanti novità arrivano per i siciliani. La Regione siciliana ha definito le spese necessarie, che ammontano complessivamente a circa 35 milioni secondo quanto spiegato dal governatore Rosario Crocetta in un comunicato stampa, per l'avvio dei provvedimenti di prepensionamento degli addetti alla formazione che interesseranno solo nel 2014. La possibilità delle pensione anticipata in Sicilia riguarda 1400 persone, il Governo Crocetta aveva provato nei mesi scorsi a mandare i pensione anticipata a 62 anni tutti i dipendenti regionali, ma la norma è stata bocciata dal Commissario dello Stato. La giunta regionale guidata dal presidente Crocetta ha inoltre reperito le risorse economiche necessarie, quasi 10 milioni di euro, per la deroga della Cassa integrazione dei lavoratori della Formazione dopo aver avuto il via libera da parte del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti.

Riforma lavoro e pensioni 2014, manifestazione Cgil il 25 ottobre

A proposito di riforma pensioni e riforma del lavoro del Governo Renzi è in programma domani, sabato 25 ottobre, a Roma, la manifestazione nazionale della Cgil di Susanna Camusso che scende in piazza per dire no al Jobs act Renzi-Poletti e per sollecitare le modifiche alla riforma pensioni Fornero con la possibilità per tutti i lavoratori di nuove forme di pensione anticipata. Alla manifestazione della Cgil partecipa anche la minoranza del Pd in rotta di collisione con il premier Renzi su riforma lavoro e pensioni 2014.