La Legge di Stabilità 2015 haconfermato il bonus mensile di 80 euro che il Governo Renziaveva istituito nel mese di maggio scorso per tutto il 2014. Comestabilito già in precedenza, potrà beneficiare del bonus da 80euro il lavoratore dipendente e assimilato il cui reddito annuo ècompreso tra gli 8.145 e i 24.000 euro, al netto di abitazioneprincipale e pertinenze. Sempre alla stessa categoria di lavoratori,che però hanno un reddito annuo compreso fra i 24.000 e i 26.000euro, spetta un bonus inferiore, che diminuisce all'aumentare delreddito fino ad azzerarsi superata la soglia massima.

Si calcola checoloro che beneficeranno del bonus da 80 euro sono in circa 10mila.

Bonus 80 euro 2015: a chi spetta ecome si riceve

Fra i lavoratori dipendenti eassimilati rientra anche chi lavora come socio in una cooperativa opercepisce somme sotto forma di:

  • compensi elargiti da terzi perprestazioni svolte in una cooperativa,
  • borse di studio,
  • premi,
  • assegni o sussidi per l'addestramentoprofessionale.

A questi si aggiungono anche i redditiderivanti da rapporti di collaborazioni coordinate e continuative, dalavoro socialmente utile, pensione integrativa e stipendio disacerdoti. Il bonus viene corrisposto automaticamente dai sostituti d’imposta(datori di lavoro) in busta paga.

Le somme da loro anticipateverranno recuperate in seguito tramite una compensazione con modelloF24. Le amministrazioni statali e gli enti pubblici potrannocompensare anche con la riduzione dei versamenti delle ritenuteeffettuate e dei contributi previdenziali.

Le famiglie beneficeranno per il 2015 anche di un altro bonus,riservato a chi avrà un figlio o ne adotterà uno.

Questa voltanon conta il reddito, ma l'indicatore Isee.

Bonus 80 euro 2015: chi è escluso

Resta escludo dal bonus di 80 euro della Legge di Stabilità illavoratore possessore di Partita IVA (per cui vi sono novità sulregime dei minimi) e l'incapiente, ovvero chi ha un reddito dalavoro dipendente inferiore agli 8.000 euro.

E naturalmente anche ipensionati, a causa del tetto imposto dall'UE. Matteo Renzi ha peròaffermato che nei prossimi mesi provvederanno a stabilire unprovvedimento a favore degli esclusi. Sarà vero? Clicca il tastoSegui per restare aggiornato.