Quale sarà la posizione del nuovo presidente della Repubblica Sergio Mattarella eletto oggi al Quirinale sulla riforma Pensioni 2015. Incoraggerà la riforma messa in cantiere dal Governo Renzi verso una maggiore flessibilità in uscita per la pensione anticipata o suggerirà di non modificare la legge Fornero perché garantisce la sostenibilità finanziaria del debito pubblico. Il suo "pensiero andrà alle difficoltà e alle speranze dei cittadini", come ha dichiarato a caldo il nuovo Capo dello Stato dopo l'elezione con 665 voti, sollecitando magari soluzioni per esodati e Quota 96 scuola o cercherà di garantire antichi privilegi?

Riforma pensioni, quale la posizione del nuovo presidente della Repubblica Sergio Mattarella?

E quando tempo passerà prima che la nomina dell'economista bocconiano Tito Boeri a nuovo presidente Inps diventi effettiva con un decreto del nuovo presidente della Repubblica? Se ad avere fiducia sulle riforme e il nuovo inquilino del Quirinale c'è tra gli altri il presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati Cesare Damiano, a non fidarsi più di tanto del nuovo Capo dello Stato in materia di riforma pensioni è la leader Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Giorgia Meloni: "La persona che viene proposta agli italiani, senza nulla togliere alla stima che si può avere per Sergio Mattarella - ha dichiarato commentando con i cronisti a Montecitorio l'elezione dell'ex democristiano al Colle - viene dritta dalla Prima Repubblica e dalla Balena Bianca".

Giorgia Meloni (Fd'I-An) non si fida del nuovo Capo dello stato

Una figura quella del nuovo Capo dello Stato che "viene dalla Prima Repubblica" ma anche da "quella Corte Costituzionale che sembra voler solamente confermare privilegi come quello delle pensioni d'oro", ha aggiunto la parlamentare di centrodestra facendo riferimento alla recente sentenza dei giudici della Consulta che hanno bocciato la proposta di referendum popolare per l'abolizione della riforma pensioni Fornero che era stata avanzata dalla Lega Nord di Matteo Salvini e sottoscritta da quasi 550.000 persone.

"Questa scelta - ha detto Giorgia Meloni commentando l'elezione di Mattarella al Quirinale - segna anche una continuità con le politiche di sottomissione ai diktat dell'Europa a trazione tedesca che abbiamo visto in questi anni". "Il grande rottamatore Matteo Renzi - secondo la parlamentare di Fd'I-An - si conferma vecchio nel metodo e nel merito". "Mattarella Presidente non mi piace. E' - ha affermato il parlamentare Giovanni Donzelli, dirigente nazionale di Fd'I-An - un dinosauro della politica e ha difeso le pensioni d'oro, ma amo l'Italia e quindi spero sia un buon Presidente della Repubblica".

Lavoro e pensioni, Damiano (Pd): 'Bene Mattarella, riprende cammino per le riforme'

Diversamente dai parlamentari di Fd'I-An, soddisfatto dell'elezione di Mattarella il presidente della commissione Lavoro di Montecitorio Cesare Damiano (Pd) impegnato sulle proposte di legge per nuove modifiche al Jobs act e alla riforma pensioni Fornero."Ho votato Sergio Mattarella Presidente della Repubblica. Sono convinto - ha dichiarato fiducioso il parlamentare del Pd - che il cammino delle Riforme riprenderà e che il nuovo Capo dello Stato eserciterà il suo mandato con competenza e rigore per il bene dell'Italia".

Ancora è presto per dichiarazioni ufficiali sulla rifoma pensioni o altro, ma è molto probabile che il "presidente politico" Sergio Mattarella vorrà dire la sua.

Segui la nostra pagina Facebook!