Non ci dovrebbero essere più i tempi d'oro, in materia di Pensioni, per "molte persone che hanno ricevuto molto di più di quello che hanno versato". Sono chiare le idee del presidente designato dell'Inps Tito Boeri sulla riforma delle pensioni 2015: per poter introdurre nuove forme di flessibilità in uscita per la pensione anticipata sarà inevitabile tagliare le pensioni alte. I primi interventi di modifica alla legge Fornero in questo senso sono già stati effettuati con la legge di Stabilità 2015 che ha introdotto nuovi tetti sulle pensioni d'oro dei grand commis di Stato e ha bloccato le penalità sulla pensione anticipata dei lavoratori precoci.

Riforma pensioni e Inps, i tagli di Boeri

Ma serve di più nel quadro della riforma delle pensioni 2015. Di "un contributo del 20, 30%" sulle pensioni di "oltre 3.000 euro al mese" per recuperare "4 miliardi ogni anno", ha parlato ieri durante un'intervista a Presadiretta su Rai 3 il neo presidente dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale, in attesa del decreto ufficiale di nomina da parte del nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. "Ci sono - ha ribadito Boeri parlando del sistema previdenziale - delle iniquità pazzesche nel sistema pensionistico".

Patrimonio immobiliare INPS in perdita

Diverse le questioni sollevate dal programma di approfondimento giornalistico di Riccardo Iacona, che con interessanti inchieste e interviste ha fatto il punto sulle pensioni: dalle pensioni d'oro al patrimonio immobiliare INPS passando per i falsi invalidi.

Ecco alcuni dati. L'INPS è ancora proprietario di un patrimonio immobiliare valutato complessivamente intorno a 3,2 miliardi euro.

Ma la sua gestione è in continua perdita, si pezzi che dal 2008 al 2012 il patrimonio immobiliare INPS ha perso ben 380 milioni di euro. Quindi anziché far fruttare il suo tesoro e guadagnarci l'INPS non lo valorizza e ci perde.

I falsi invalidi INPS costano 16 miliardi

Oltre alla gestione fallimentare del patrimonio immobiliare INPS c'è poi il capitolo dei falsi invalidi, numeri enormi in Italia considerata l'illegalità diffusa nelle pubblica amministrazioni che nessuna inchiesta della magistratura è stata mai in grado di fermare del tutto.

Il capitolo de dei falsi invalidi vale per l'INPS 16 miliardi ogni anno. I carabinieri del Comando Provinciale di Napoli da settembre 2009 a oggi hanno arrestato 347 falsi invalidi. Ad Agrigento una decina di arresti e quasi trecento indagati nell'ambito dell'inchiesta denominata "La carica delle 104" che ha fatto luce sul sistema illecito, che garantiva le false invalidità in cambio di denaro.

Pensioni d'oro, Renzi prima e dopo

Oltre alle pensioni d'oro degli alti burocrati di Stato l'altra partita è quella sui vitalizi dei super politici. Mentre il giornalista Danilo Procaccianti andava in Sicilia, per raccontare i paradossi dei baby pensionati e delle pensioni d'oro, e in Sardegna dove ha fatto, tra l'altro, discutere il caso di Claudia Lombardo, la Camera dei Deputati la scorsa settimana bocciava l'emendamento di Scelta Civica su tagli vitalizi con effetto retroattivo.

Su pensioni d'oro e vitalizi dei politici Presadiretta ha proposto una raccolta di dichiarazioni di Renzi che sul tema ha più volte cambiato idea. Una nuova amara conferma di una gestione allegra e fallimentare dell'INPS con cui dovrà fare i conti il neo presidente Tito Boeri, chiamato dal premier Matteo Renzi a rinnovare la governance e la mission dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!