Di nuovo la Toscana in prima linea contro il corregionale Matteo Renzi. La protesta, ancora una volta, si preannuncia dura ma soprattutto compatta, visto che, in prima linea, ci saranno i più importanti sindacati della Scuola come Flc-Cgil, Cisl e Uil, oltre a Snals e Gilda insegnanti: la data del flash mob è stata fissata per dopodomani, venerdì 5 giugno, con mobilitazioni in diverse località e la messa in opera del già annunciato sciopero degli scrutini.

Toscana contro DDL Buona Scuola: i sindacati parlano di 'personale umiliato'

I sindacati parlano chiaramente di 'umiliazione del personale della scuola' e di ingresso ufficiale del clientelismo negli Istituti di tutta Italia: ci si chiede come mai si voglia modificare a tutti i costi un sistema in grado di rispettare i meriti dei docenti, assicurando la necessaria trasparenza per sostituirlo con un invito alla corruzione e alla raccomandazione presso i dirigenti scolastici.

La riforma della scuola non va semplicemente ritoccata in qualche punto insignificante ma cambiata completamente nel suo impianto di base, quello che intende trasformare la scuola in un'azienda dove la competizione e la carriera finiranno per prevalere sull'aspetto più importante, quello didattico ed educativo.

Sindacati denunciano la 'sordità del governo Renzi'

La Buona Scuola rappresenta soltanto uno spot basato su slides e su una visione semplificata della scuola che assomiglia poco o nulla alla realtà. A questo proposito, i sindacati intendono accusare il governo per il fatto di essere 'sordo' di fronte alle richieste dei docenti, di non voler affatto ascoltare chi, invece, è parte integrante della scuola e la vive ogni giorno. 

Renzi e il suo esecutivo hanno ignorato il successo della protesta storica del 5 maggio e persistono nel loro atteggiamento di chiusura al mondo scolastico, senza nessuna possibilità di aprire un confronto. 

Ecco perchè, venerdì 5 giugno la scuola della Toscana si mobilita con diverse iniziative e con lo sciopero di un'ora programmato nelle prime due giornate in calendario per gli scrutini.

Citiamo, ad esempio, la manifestazione in programma ad Arezzo alle 21 in Piazza Stazione: ad ogni partecipante sarà consegnata una fiaccola che illuminerà la scia del corteo che raggiungerà piazza Sant'Agostino.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto