In un nostro precedente articolo vi avevamo scritto che un nuovo fronte di protesta si stava aprendo nei confronti del Ministero della pubblica istruzione a causa delle decisioni e delle conseguenti disposizioni contrarie (e contestatissime) emanate dal dicastero di Viale Trastevere agli Uffici Scolastici periferici circa le richieste di inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento dei docenti precari in possesso del diploma magistrale ante 2001/02 che non avevano fatto ricorso in precedenza.

Ecco il perchè dell'esclusione dalle GAE di buona parte di diplomati magistrale ante 2001/2002

Ricordiamo che il Miur accettava, a seguito della sentenza del Consiglio di Stato del mese di aprile 2015 che accoglieva il ricorso per il riconoscimento del titolo di Abilitazione Magistrale conseguito ante 2001/2002 come abilitante all'insegnamento, l'inclusione nelle graduatorie ad esaurimento esclusivamente i diplomati che avevano presentato il ricorso, ottenendo la giustizia attesa da anni. La disposizione veniva inviata agli Uffici scolastici territoriali (ex provveditorati) per la sua immediata applicazione.

Pubblicità

Disposizione che indubbiamente sollevava proteste, reclami e malumori perché generava discriminazioni tra chi, possedendo lo stesso titolo, aveva perseverato in un ricorso e tra chi non aveva avuto più lo spirito per intentarne un altro dopo anni di vana e mortificante attesa, per il riconoscimento della validità del proprio titolo come abilitante all'insegnamento.

A distanza di circa due mesi, quali sono le novità per i diplomati magistrale ante 2001/2002? Facciamo il punto

Avremmo voluto, a tal proposito, descrivervi, cari lettori, un'altra storia magari a lieto fine. Volevamo farvi dormire sonni tranquilli, purtroppo le notizie in nostro possesso ad oggi non portano novità rilevanti né chiarificatrici. Difatti seppur vi siano emendamenti al disegno di legge in discussione al Senato sulla buona Scuola di Renzi, in cui si chiede l'assuzione di tutti i precari, non vengono menzionati né si lascia trasparire che tra questi vi debbano essere anche i Diplomati magistrale ante 2001/2002.

A quanto pare il governo del paladino Matteo Renzi per superare la palude in cui si è cacciato nei giorni scorsi, nel maxiemendamento che sta predisponendo da proporre la settimana prossima alla commissione istruzione del Senato, non meziona affatto i diplomati magistrale.

Nel piano assunzionale trovano collocazione solo coloro che hanno seguito Percorsi abilitanti Speciali (PAS), corsi di Tirocio Formativo Attivo (TFA), e coloro che hanno un'esperienza lavorativa pregressa, probabilmente i docenti precari con 36 mesi d'insegnamento.

Pubblicità

Forse che bisogna includere in quest'ultima possibilità anche i "nostri"? Noi ce lo auguriamo, anzi cari diplomati magistrale ante 2001/2002 ve lo auguriamo, sperando di essere di buon auspicio. Che nella vertenza sulle assunzioni da 100 mila posti prevista per il 1° settembre 2015 possiate esserci anche voi.

Volete essere aggiornati su questo argomento e sulla buona scuola? Allora seguiteci cliccando, come sempre, su "segui" posto in alto sopra al titolo.