È partita ufficialmente la macchina delle assunzioni nella scuola pubblica. Durante la prima fase, iniziata nelle settimane scorse, gli Uffici scolastici regionali puntano ad assumere a ruolo 36.627 nuovi docenti, mentre la fase odierna dovrà assegnare 66.107 cattedre così divise: inizialmente le prime 10.849 cattedre vuote disponibili, e in seguito le restanti 55.258 cattedre volute dal piano di potenziamento dell'offerta formativa.

In questa settimana è stato pubblicato il relativo bando, al quale potranno partecipare i docenti che si trovano già iscritti nelle graduatorie, fino al loro esaurimento, oltre ai vincitori del concorso del 2012.

Pubblicità

Ogni candidato dovrà comunicare tra le province nazionali, quelle di sua preferenza in ordine d'importanza, mentre le domande potranno essere presentate solo in forma telematica dalle ore 9.00 del 28 luglio, fino alle ore 14.00 del 14 agosto 2015.

Le quattro fasi dell'assunzione

Il totale dei precari che il maxi-piano di stabilizzazioni, inserito nella riforma della scuola, prevede di assumere si attesta a 102.736. L'operazione dovrebbe concludersi attraverso quattro distinte fasi: la prima, denominata fase zero, è già partita nelle scorse settimane e serve ad assumere i primi 36.627 docenti che andranno a occupare i posti rimasti liberi dal turnover.

I docenti assunti in questa prima fase, sono suddivisi tra 21.880 insegnanti comuni e 14.747 insegnanti di sostegno. I posti che non saranno assegnati in questa fase andranno ad aggiungersi a quelli della fase successiva, la fase A.

Questa seconda fase è inerente a 10.849 posizioni lavorative disponibili, e insieme alla fase zero dovrebbe giungere a compimento entro la prima metà del mese di agosto. Il bando pubblicato in questi ultimi giorni è a sua volta suddiviso in altre due fasi: la fase B, nella quale saranno assegnati i posti rimasti vuoti nelle prime due fasi precedenti e che dovrebbe concludersi entro la prima metà del mese di settembre, e la fase C, dedicata esclusivamente all'assunzione dei 55.258 docenti che fanno parte del programma di potenziamento dell'offerta formativa, che dovrebbe entrare a regime entro la prima metà di novembre.

Pubblicità

I potenziali aventi diritto

Il programma nazionale di assunzioni nella Scuola pubblica è riservato agli iscritti nelle graduatorie e ai vincitori risultati idonei dal concorso Profumo del 2012. Poiché al momento dell'apertura delle domande, le fasi precedenti del programma saranno ancora in corso, è necessario che tutti i richiedenti compiano l'iscrizione alla procedura nazionale. Tutto questo anche in virtù del fatto che i docenti che saranno assunti nelle prime due fasi (ZERO e A), non parteciperà alle due fasi successive (B e C).

Le procedure di partecipazione

Per prendere parte al programma nazionale è necessario trasmettere un'unica domanda via internet, attraverso il portale Polis - Presentazione Online delle Istanze, che è possibile raggiungere attraverso la home page del sito internet Miur.

Al momento di presentazione della domanda, è necessario indicare le province italiane di preferenza in ordine d'importanza. In seguito, le nomine avverranno con un sistema centralizzato, mentre i docenti potranno accettare o rifiutare l'offerta proposta.

Pubblicità

In caso di accettazione, in seguito sarà indicata la sede di destinazione da parte dell'USR, mentre per chi dovesse rinunciare alla proposta, non riceverà nessun'altra offerta. Il Miur prevede di riuscire ad assegnare tutte le sedi disponibili entro l'inizio del nuovo anno scolastico.