Pressioni su Renzi per le modifiche al sistema della previdenza. Richieste continue e proposte a raffica che arrivano da sindacati, opposizioni e anche da diversi gruppi e parlamentari della maggioranza di governo, a partire dalla minoranza del Pd che insiste sulla rottamazione della legge Fornero per dare ai lavoratori nuove possibilità di accesso al trattamento previdenziale già a sessantadue anni.

Forza Italia: la miglior riforma pensioni è quella col sistema contributivo

"Cancelliamo la Fornero - ha detto oggi il presidente del gruppo parlamentare di Forza Italia a Montecitorio sempre più in sintonia con la Lega - e tutto quello che è venuto dopo di lei". Il riferimento è anche al decreto Salva Italia su cui si è espressa recentemente la Consulta e alle altre modifiche lievi al sistema previdenziale.

"Sono stati fatti solo danni", ha affermato Renato Brunetta in un'ampia intervista pubblicata oggi su Il Giornale di Sicilia. "La sentenza della Corte costituzionale che ha fatto tanto arrabbiare Renzi - ha aggiunto il capogruppo azzurro alla Camera - deriva proprio da quelle che lei ha definito 'montagne russe". Secondo Brunetta le misure inserite dal Governo Monti in materia di lavoro e previdenza "hanno allontanato l'Italia dal 'mainstream' europeo cui era approdato - secondo l'ex ministro della Pubblica amministrazione - grazie ai provvedimenti del governo Berlusconi".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Pd

Affinché il sistema previdenziale mantenga il suo necessario equilibrio, per Forza Italia, "la miglior riforma Pensioni - ha detto Brunetta - è il sistema contributivo". Ma alla nuova legge previdenziale vanno aggiunte, secondo gli azzurri, misure per creare nuovi posti di lavoro per le giovani generazioni altrimenti ci saranno più pensionati che giovani lavoratori.

Flessibilità in uscita per tutti e proroga Opzione contributivo donne, le richieste del Pd

Ad insistere su una nuova legge per introdurre nuovi meccanismi d'ingresso ai prepensionamenti i riformisti dem.

"Non vorrei che per il piano ambizioso di riduzione delle tasse il premier Renzi - ha detto il presidente della commissione Lavoro pubblico e privato di Montecitorio - si sacrificasse quello che è l'obiettivo di oggi". Cioè "quello di dare - ha sottolineato oggi Cesare Damiano, della minoranza dem, a margine di un convegno Inpgi - flessibilità in uscita al sistema previdenziale''. Altri parlamentari del Pd sono impegnati in queste ore per sollecitare la proroga dell'Opzione contributivo donne.

"Chiediamo che venga applicata in modo chiaro - ha dichiarato oggi in una nota la senatrice dem Donatella Albano - la possibilità di scegliere la cosiddetta opzione contributivo donna che consente alle lavoratrici - ha spiegato - di accedere alla pensione d'anzianità, maturando - ha sottolineato la parlamentare riferendosi alla richiesta di proroga - i requisiti anagrafici e contributivi entro il 31 dicembre di quest'anno".

Questi gli ultimi interventi di oggi in tema di pensioni, mentre si resta in attesa che l'esecutivo metta a punto le proposte concrete sulla previdenza da portare al vaglio del Parlamento con la prossima manovra economica e finanziaria.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto