In questa estate rovente sembra che il ricorso d'urgenza ex art. 700 c.p.c. stia divenendo terribilmente di moda. Il piano di assunzioni recentemente emanato dal governo è decisamente illeggitimo, almeno per i legali dei sindacati che ne hanno annunciato uno avverso il primo atto applicativo emanato dal Miur derivante dal d.m.767/2015, nella parte in cui se ne contesta l'esclusione degli abilitati della II fascia delle Graduatorie di Istituto. La rete è in fermento e su facebook si sta diffondendo rapidamente quest'altra notizia bomba.

Pubblicità

Dopo il primo caso di sentenza di immissione in Gae per un abilitato Tfa, arriva da Roma la notizia di analogo provvedimento nei confronti di un abilitato all'estero!

Abilitazione all'estero valida per entrare in Gae

L'avv. Sirio Solidoro era già stato protagonista del primo caso di sentenza per la quale un abilitato Tfa aveva ottenuto una cautelare per l'inserimento nelle Gae. Adesso è lo stesso legale che dalla sua pagina facebook fa sapere di un accoglimento di un ricorso d'urgenza presentato al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio.

Si tratta di una sentenza importantissima perché crea giurisprudenza favorevole per tutti quei precari abilitati con un titolo Tfa o Pas, oltre che di abilitazione all'estero come in questo caso, demolendo il pregiudizio tanto caro a diversi esponenti politici della coalizione di governo, on. Malpezzi in testa, per il quale non ne verrebbe riconosciuto il valore concorsuale al pari delle Siss. Questa sentenza dimostra esattamente il contrario e rimette ordine nel panorama dei titoli abilitanti.

Ondata di ricorsi

La notizia è stata ripresa anche da orizzonte Scuola che precisa nel merito come il ricorrente avesse effettuato le procedure di omologazione per due diverse classi di concorso.

Pubblicità

Una nel 2012 e l'altra nel 2014, senza però comunicare le motivazioni della sentenza di cui sopra. Appare evidente che adesso si apre un fronte molto caldo di ricorsi di questo genere, dopo i risultati conseguiti dal legale leccese, dove la novità delle ultime ore è costituita dal ricorso d'urgenza per abilitati con Pas e Tfa avviata dalla Cisl. A questo scopo, il sindacato consiglia di presentare una domanda cartacea di partecipazione al piano che si può reperire anche a questo indirizzo: http: //scuolaedintorni.it/  download/   domanda_ammissione_piano_straordinario_assunzioni_abilitati_non_in_gae.doc