È attesa per martedì 4 agosto la riunione in Commissione Lavoro alla Camera, giorno in cui verranno affrontati i temi più caldi del momento. Si tratta dei cosiddetti esodati, ovvero quella categoria dei lavoratori che a causa dell’introduzione della precedente Riforma pensionistica che ha allungato ulteriormente l’età pensionabile, sono rimasti privi di una copertura previdenziale e senza un’occupazione.

Interventi a favore dei lavoratori usuranti e precoci, stop alle penalizzazioni

Verrà discusso anche il nodo dei lavoratori precoci che hanno iniziato a versare i contributi in giovane età, per i quali il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano chiede l’abolizione delle penalizzazioni per coloro che hanno lasciato l’attività lavorativa prima del 31 dicembre 2014.

Pubblicità
Pubblicità

Da non dimenticare, che lo stop delle penalizzazioni è valido per quei lavoratori che hanno richiesto il pensionamento dopo il primo gennaio 2015 anche se, i lavoratori andati in pensione prima del 31 dicembre 2014, hanno registrato il massimo di contribuzione.

È questo il motivo che induce il deputato del Partito Democratico Damiano a chiedere un intervento a favore dei lavoratori usuranti e precoci, affinché venga esteso lo stop delle penalizzazioni anche per coloro che hanno richiesto il pensionamento prima del 2015.

Settima salvaguardia per tutelare 26 mila esodati

Nella riunione del 4 agosto, è prevista anche la discussione del nodo esodati.

A tal proposito, occorre ricordare che sono già state attuate sei misure di salvaguardia che hanno garantito copertura previdenziale a circa 170 mila esodati. il Presidente Damiano ha inoltre richiesto una settima salvaguardia al fine di tutelare altri 26 mila esodati, finanziando loro il pensionamento anticipato. Per fare ciò, infatti, la Commissione Lavoro alla Camera richiederà al ministero dell’Economia e delle Finanze di quantificare le somme residue del fondo esodati, al fine di utilizzarle per l’attuazione di un'ulteriore misura di salvaguardia.

Pubblicità

Leggi tutto