Mentre proseguono le assunzioni Scuola 2015/16 del Miur fra polemiche e malcontento, il Ministero fornisce i primi numeri di coloro che sono stati immessi in ruolo fino a questo momento. In totale, ad ora, i neo assunti sono circa 38.000, 29.000 dei quali nel mese di agosto e i restanti con le proposte della fase B della notte a cavallo fra l'1 e il 2 settembre. E se state facendo i calcoli mentali, vi anticipiamo subito: è proprio così. Per 16.210 posti disponibili nella fase B, le proposte di assunzione sono state circa 9mila.

Pubblicità

Alcuni dati sulle assunzioni scuola 2015/16 del Miur

Scopriamo alcuni dettagli sul gruppo che finora è rientrato nelle assunzioni 2015/16 del Miur. Come riporta il sito Orizzonte Scuola, da cui abbiamo anche preso la tabella che vedete in alto a sinistra, del totale degli assunti circa 14.000 sono docenti di sostegno e, di questi, 11.000 sono destinati alle scuole medie. Che dire dell'età dei nuovi docenti? Dalla tabella si evince che circa la metà superano i quarant'anni e moltissime sono donne (oltre l'87%).

E i 'deportati' in altre regioni? Quanti sono? Secondo il Miur si stratta di circa 7mila persone, che a detta dell'amministrazione non è altro che un dato fisiologico se si considera che lo scorso hanno sono stati 7.700 a fare richiesta di traferimento dal Sud al Centro-Nord. Noi però abbiamo notato che al momento non si tratta del 10% dei docenti assunti, come affermato dal ministro Giannini, bensì di oltre il 18% (quasi il doppio). È possibile che la fase C rimetta in pari lo squilibrio e alla fine, dopo l'assunzione degli altri 55mila insegnanti previsti per quest'anno, il totale dei docenti che dovranno 'emigrare' scenda al 10%.

Pubblicità

Infatti, è ormai noto a tutti, il fatto che molti docenti assunti nella fase C avranno il posto vicino caso pur avendo un punteggio inferiore a coloro che sono stati immessi in ruolo nella fase B. Uno squilibrio definito ingiusto da tutti, a partire dai sindacati, che dall'inizio avevano richiesto, senza successo, che le fasi B e C si svolgessero contemporaneamente proprio per evitare questa situazione.

Continua a restare aggiornato sulla scuola, cliccando il tasto Segui in alto.