Un totale di 55.258 posti per il potenziamento nella fase C per le immissioni in ruolo da destinare alla Scuola secondaria di I primo e II grado e alla scuola primaria. La ripartizione per regione, ordine e grado di scuola è disponibile nella tabella n.1 Legge 107/2015 allegata alla nota ministeriale pubblicata nella giornata di ieri 21 settembre 2015. Attesa per l'assunzione in ruolo per il mese di nomembre dei precari cheancora non sono stati interessati dalle fasi del piano assunzionale de La Buona Scuola.

Pubblicità

La fase C è l'ultimo step per ottenere il ruolo nell'a.s.2015/2016. Per tutti gli insegnanti che invece non hanno presentato domanda nazionale, il potenziamento non ha effetti nella possibilità di ottenere un incarico di supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche. Vediamo il dettaglio della tabelle con il numero dei posti aggiuntivi per i diversi ordini e gradi di scuola, comprendendo i posti normali e i posti sul sostegno.

Numero posti potenziamento per regione, tabella 1 

La tabella n.1 presenta un numero complessivo per l'organico di potenziamento per la primaria di 18.133 posti; a seguire la scuola secondaria di primo grado con 7.206 posti e 23.473 posti per la secondaria di secondo grado comprendendo gli insegnanti tecnico-pratici (ITP), per un totale di 48.812 immissioni in ruolo previste per il mese di novembre 2015.

In relazione alla nota Miur, i posti saranno assegnati alle scuole per il successivo conferimento a partire dal 12/11/2015 e fino al 20/11/2015. Nella stessa tabella sono riportati per regione anche il numero dei posti di potenziamento sulle attività didattiche sul sostegno per un totale di 6.446 posti. Se vogliamo dare i numeri, alle assunzioni in ruolo per la fase C saranno assegnati 55.258 posti, escludendo la scuola dell'infanzia non coinvolta nel provvedimento. Il ministro Giannini aveva parlato di un possibile progetto 0-6, ma al momento non si è ancora avuta nessuna informazione in materia di possibilità di fruizione di tali posti per immissioni in ruolo in questa fase di potenziamento anche per questo ordine di scuola.

Pubblicità

Per rendere la consultazione del numero delle unità previste per regione, abbiamo fatto uno screenshoot della tabella pubblicata dal Miur e racchiusa in un'immagine che potete vedere in allegato all'articolo: posti normali, sul sostegno per la primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado, il totale per ogni ordine e grado.

Le regioni con più posti comuni e sul sostegno

Se vogliamo un pò dare i numeri, possiamo dire che la classifica dei posti in fase C per la primaria vede in testa la regione Lombardia con 2.852 posti, seguita dal Lazio con 1.653 e dalla Sicilia con 1.595.

Simile la situazione per la scuola secondaria di I grado che vede sempre la regione Lombardia con un numero maggiore di posti aggiuntivi: 1.065, seguita solo dalla Campania con 810, la Sicilia con 668 e il Lazio 647, con stacchi di più di 200 posti. Un numero maggiore di immissioni in ruolo per la fase c ci saranno invece nella secondaria di secondo grado, con 3.091 per la Lombardia, 2.689 per la regione Campania, 2.131 per la Sicilia e 2.112 per la regione Lazio, seguita dalla Puglia con 1.820 posti; tra il numero di posti di potenziamento più bassi troviamo il Molise con 271 unità.

Pubblicità

La situazione dei posti di sostegno non è differente: 1.023 per la Lombardia, seguita solo dal Lazio con 788 e dalla Campania con 691; solo 34 posti per il Molise e 50 per la Basilicata, anche se tutte le altre aree territoriali si tengono comunque molto base per un totale di 6.446 cattedre. Si conferma dunque la Lombardia come la regione con maggiore disponibilità per il ruolo. Nel Friuli Venezia Giulia sono inclusi i posti per l'insegnamento della lingua slovena. Se vuoi continuare a seguirci, clicca su 'segui' in alto alla tua sinistra, e/o vota la news se ti è stata utile cliccando sulle cinque stelle in alto alla tua sinistra.