Interessanti dichiarazioni del Presidente Inps Tito Boeri, rilasciate a Milano ai margini di un convegno organizzato nel capoluogo lombardo nella giornata di ieri 26 ottobre 2015. Il numero uno dell'ente pensionistico italiano ha dichiarato di aver sperato, personalmente, che la riforma del sistema previdenziale del nostro paesepotesse essere fatta già in questo 2015. Secondo Boeri questa è una riforma che va fatta al più presto, sia per quanto concerne il delicato aspetto della flessibilità in uscita, sia per quello che concerne il ricambio dentro la pubblica amministrazione.

Questa va fatta in maniera organica e non attraverso piccoli cambiamenti come la politica è solita fare.

Esodati e Opzione Donna: monta la protesta

Nel frattempo, in ambito pensionistico, continuano a far discutere i provvedimenti del governo diretto da Matteo Renzi, che dovrebbero essere inseriti nella prossima legge di Stabilità.In particolare occorre segnalare le proteste degli esodati,che temono possa essere tolta la copertura finanziaria per garantire la salvaguardia degli ultimi rimasti. Grandi preoccupazioni si segnalano anche per quanto concerne la cosiddetta 'Opzione Donna'.

Questo soprattutto per quello che riguarda i requisiti anagrafici richiesti, che fanno temere che molte possano rimanere escluse dai termini della proroga. Il numero uno dell'Inps Tito Boeri, tuttavia, mette in evidenza come nella legge di stabilità vi siano anche dei segnali positivi.

Positivo il giudizio di Boeri verso gli interventi di contrasto alla povertà

Questi segnali riguardano in particolar modo la lotta alla povertà, con una serie di interventi che secondo il Presidente dell'Inpsdovrebbero garantire una certa efficacia per il contrasto alla povertà, un problema che sempre di più sta crescendo nel nostro paese, ed in particolar modo in quella fascia di età di coloro che ormai sono considerati troppo grandi per lavorare ma troppo giovani per la pensione.

Occorre intervenire su questo punto,per Tito Boeri, per rendere la situazione italiana meno difficile ed esplosiva possibile.

Segui la nostra pagina Facebook!