Firmato il documentoche avvia il turn over nel Gruppo Enel, dopo il dossier aperto tra la dirigenza dell'azienda e le principali sigle sindacali (Cgil, Cisl e Uil). La notizia rappresenta una importante conferma di come la solidarietàe l'accordo tra aziende e lavoratori possa avviare la staffetta generazionale di cui si è molto parlato negli ultimi mesi, garantendo al contempo vantaggi per i pensionandi, per l'azienda e per i giovani in cerca della prima occupazione. Secondo i dati comunicati dalle parti sociali, saranno direttamente coinvolte circa 9000 persone: di queste, 6000 soggetti sono lavoratori in età avanzata che si avviano al pensionamento mentre altri 3000 sono giovani che potranno inserirsi all'interno dell'organico con importanti prospettive occupazionali.

Turn over e prepensionamenti: lavoratori tutelati da clausola di salvaguardia

Innovativa anche la formula di accordo tra azienda e sindacati, visto che è stata prevista una clausola di salvaguardia al fine di tutelare i lavoratori in scivolo contro eventuali provvedimenti legislativi che dovessero penalizzare l'ingresso nelle tutele dell'Inps. In caso di modifiche peggiorative, si potranno così aggiornare ed integrare i criteri di sostegno al reddito decisi con l'azienda, in modo da non lasciare gli aderenti in una situazione di stallo.

Nel frattempo si è firmato anche un protocollo che andrà ad intervenire sul welfare di stampo aziendale, mentre i contratti di apprendistato offerti ai 3000 subentrantipermetteranno di ringiovanire l'età complessiva dei dipendentie di offrire nuovi stimoli all'interno dell'azienda. Il documento siglatoprevede di istituire uno scivolo per i prossimi 5 anni e più precisamente per il quinquennio che va dal 2016 al 2020.

"Con questo accordo siamo riusciti a liberare gli ultrasessantenni dalla prigionia della Fornero e a spingere verso un processo di ringiovanimentodell'Enel" ha commentato il sindacalista Emilio Miceli della Cgil.

Come da prassi, vi ricordiamo la possibilità di commentare le ultime vicende che vi abbiamo riportato tramite l'apposita funzione, mentre per restare aggiornati sullenovità riguardanti le pensioni potete usare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!