Si sono concluse nella giornata di ieri le operazioni relative alla presentazione degli emendamenti per quanto concerne la correzione della legge di stabilità 2016. Sulla base di quanto comunicato dal Capogruppo PD Maino Marchi, si sono registrate oltre 5000 proposte di modifica, un numeroelevato e che ora dovrà passare al vaglio della Commissione Bilancio. "È importante che il Governo non presenti i suoi emendamenti all'ultimo" spiega il Parlamentare attraverso delle dichiarazioni riportate dal sito di Rai News, visto che il numero di emendamenti potrebbe rendere complicato effettuare una valutazione "approfondita degli argomenti" proposti all'attenzione dei parlamentari.

L'esponente del PD chiede inoltre all'esecutivo di valutare un'eventuale fiducia sul testo di legge solo dopo che questo sarà passato dall'esame preliminare della commissione.

Pensioni anticipate, restano in discussione i correttivi alle salvaguardie ma la flessibilità arriverà l'anno prossimo

Nel frattempo dalla Camera arrivano nuove conferme circa l'impostazione data dal Governoall'attuale programma di riforme da avviare nel campo della previdenza. L'introduzione di una misura flessibile che risulti strutturale e che permetta l'ingresso anticipato nelle tutele dell'Inps "sarà una partita del 2016" spiega Marchi, stante che all'interno degli emendamenti raccolti dalla Camera non risultano strade concrete per realizzare immediatamente questo obiettivo.

Su questa versione si era già espresso nelle scorse settimane anche il Ministro del lavoro Giuliano Poletti, sottolineando che il tema di una misura d'apertura strutturale alle uscite dal lavoro dovrà comunque trovare la quadra tra le legittime esigenze e aspettative di tutela sociale dei lavoratori e quelle altrettanto imprescindibili di tenuta dei contie di sostenibilità del bilancio pubblico.

Come da nostra abitudine, restiamo disponibili qualora desideriate farci conoscere il vostro parere sulla situazione attraverso l'inserimento di un nuovo commento nel sito.

Mentre per ricevere tutti i prossimi aggiornamenti in relazione al tema della flessibilità previdenziale vi ricordiamo di usare l'apposito tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!