Il nuovoconcorso a cattedra, secondo la legge 107/15, si svolgerà oggi1° dicembre. I requisiti di accesso presentanomaglie più larghe. Sussiste il pagamento di una quota di partecipazione, forse utile a coprire l'onorario di Commissari e Presidenti. Bisogna tenere conto di alcune specifiche e del possesso di requisiti disposti dagli organi preposti. Il Miur ha comunicato che i posti disponibili sono 63 mila, compresi quelli degli insegnanti di sostegno. Di seguito, sono evidenziati tutti i punti salienti suddivisi in tre distinti paragrafi.

Concorso 1/12:i requisiti e la suddivisione dei posti

Le procedure concorsuali si dividono in due parti, secondo quanto decretatodalla legge 107, comma 110: la primaè peri posti comuni e la seconda èper i posti di sostegno. Per i posti comuni è necessario essere in possessodell'abilitazione all'insegnamento. Per i posti di sostegno (in riferimento allaScuola d'infanzia, primaria, secondaria di primo e di secondo grado) è necessario essere inpossesso del titolo dispecializzazione per leattività di sostegno didattico degli alunni con disabilità.

Gli altri requisiti essenziali dei quali si deve tenere conto sono i seguenti:

  • i 180 giorni non sono validi ai fini d'accesso, ma come formazione completa della graduatoria solo dopo avere superato le prove;
  • i 36 mesi di servizio svolti su posti vacanti e disponibili non concedono una quota d'ingresso a parte, al contrario di quanto stabilitoda una normativa europea. Questa controversia è stata un punto fermo delle proteste dell'Anief;
  • i laureati nell'anno 2001/2002 non godranno di una corsia preferenziale nell'accesso del concorso;
  • per gli ITP la legge impone l'abilitazione.

I posti disponibili sono così suddivisi:6.800 per la scuola dell'infanzia,15.900 per la primaria,13.800 per la scuola secondaria di I grado,16.300 per la scuola secondaria di secondo grado e10.900 per gli insegnanti di sostegno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Le tempistiche e le prove da sostenere

Le tempistiche sono le seguenti: il bando si svolgerà il 1° di dicembre, l'inizio delle prove sarànei primi mesi di gennaioe leoperazioni del concorso si svolgeranno in tempo per procedere alle assunzioni dell'anno scolastico 2016/2017. Per le scuole secondarie di I e di II grado ci sarà una prova orale ed una prova scritta. Per le scuole d'infanzia primaria si rende necessaria una prova pre-selettiva, una prova scritta ed una prova orale.

Per il sostegno sono previste la prova orale e quella scritta. La prova di accesso è composta da 60 domande a risposta multipla, mentre la prova scritta sarà computer based con risposte multiple ed aperte. I programmi di studio dovrebbero corrispondere a quelli del 2012.

Validità dei titoli conseguiti e quota di partecipazione

I titoli in possesso dei candidati verranno valutati solo al superamento delle prove, nello specifico si fa riferimento al titolo di abilitazione all'insegnamento, ottenuto dopol'accesso ai percorsi di abilitazione diprocedure selettive pubbliche per titoli ed esami.

Verrà valutato anche se il candidato è in possesso di una laurea magistrale specifica o a ciclo unico. Viene considerato utile il serviziosvoltoa tempo determinato, prestato per almeno 180 giorni all'interno di istituti scolasticidi ogni ordine e grado. Infine, i partecipanti dovranno pagare un importo definito come diritto di segreteria, la cui cifra è stabilità all'interno di ogni bando, quindi non è possibile renderne nota di una definitiva.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto