Restano in attesa di vedere in che modo si svilupperà la situazione presso la Commissione bilancio della Camera i lavoratori esodati e le lavoratrici opzione donna. Per molti di loro l'agognato pensionamento dipenderà dall'esame degli emendamenti, visto che un'eventuale (quanto improbabile) parere negativo potrebbe di fatto impedirne la successiva discussione in aula. È chiaro pertanto che il momento appare quantomeno delicato, se non altro per il fatto che un riscontro definitivo sulle proposte di allargamento della platea dei lavoratori interessati dai provvedimenti era già atteso in settimana, ma è slittato a causa delle ulteriori verifiche che si sono rese necessarie durante la discussione.

Facendo il punto della situazione, il rinvio dell'approvazione sulle proposte di modifica in favore della settima salvaguardia e dell'OD risale allo scorso mercoledì, mentre un riscontro definitivo è atteso comunque a breve.

Legge di stabilità 2016: prosegue verifica emendamenti su pensioni e assistenza

Nel frattempo in settimana si è registrato il deposito da parte del Governo di un nuovo emendamento, con il quale si prospetta di trasferire agli eredi dei soggetti malati di mesotelioma le prestazioni assistenziali previste con la legge numero 190 del 2014.

Tra gli emendi riguardanti il settore del welfare e della previdenza ricordiamo anche la proposta di rendere possibile il cumulo tra il riscatto degli anni di studio universitari ed il congedo facoltativo di maternità, mentre per i lavoratori precoci si chiede di eliminare la penalizzazione prevista con le uscite negli anni 2012-2014, al fine di sanare l'ingiustizia subita con taleprovvedimento. Per quanto concerne invece la flessibilità in uscita dal lavoro, è già possibile affermare che un vero e proprio provvedimento strutturale resta irrealizzabile con l'attuale legge di stabilità.

Tanto che la ripresa in esame della vicenda è stata già scadenzata dal Governo per i primi mesi del 2016.

Nel caso desideriate condividere con gli altri lettori le vostre idee e opinioni in merito al dibattito politico sulla previdenza, vi ricordiamo la possibilità di utilizzare la comoda funzione dei commenti del sito. Mentre se preferite ricevere tutte le prossime notizie di aggiornamento riguardante il tema delle pensioni flessibili potete utilizzare il pulsante "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!