Il MIBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) rettifica il provvedimento di assunzioni del 'vecchio' bando di concorso per la copertura di 60 posti di lavoro, modificandolo nei relativi requisiti di partecipazione, nei termini della sua scadenza e nelle relative procedure di selezione. Il concorso è rivolto all'assunzione di 60 nuovi dipendenti laureati che firmeranno un contratto a tempo determinato con il Ministero dei Beni Culturali, per la durata di 9 mesi da destinarsi al Giubileo straordinario della Misericordia (evento proclamato da Papa Francesco), iniziato nel dicembre 2015 e che avrà il suo termine nella seconda metà del novembre 2016.

Destinatari, stipendio e posizioni

Il contratto avrà una posizione economica F1 in fascia III (ex C1), indicante una retribuzione mensile di 1760,45 euro lordi; (somma rilevata da fonti fiscali specializzate). Il bando è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4a serie Speciale -Concorsi ed Esami n°98 del 22 dicembre 2015- e seleziona sulla base di titoli e per mezzo di un colloquio, il personale qualificato ed esperto a ricoprire questi posti di lavoro: idestinatari dovranno migliorare e potenziare la vigilanza, l'ispezione, la tutela, la protezione e la conservazione, valorizzando i beni appartenenti alla cultura dello Stato, nei suoi luoghi e nei vari Istituti di appartenenza.

Requisiti per l'assegnazione

Per poter partecipare al concorso pubblico MIBACTsidovranno avere i seguenti requisiti: cittadinanza italiana o essere membro di un Paese dell'Unione Europea avente un'adeguata conoscenza della lingua italiana, il godimento dei diritti civili e politici, non aver superato i 40 anni di età, avere una laurea in discipline dei beni culturali e paesaggistici, e nelle attività rivolte alla tutela, alla conservazione e alla loro valorizzazione; a queste qualifiche s'aggiunge l'eventuale diploma di specializzazione o dottorato di ricerca, o l'essere master di secondo livello.

I candidati dovranno inoltre dimostrare una maturata esperienza di 3 anni nel settore del patrimonio culturale, non essere mai stati esclusi dal voto politico, non avere condanne penali e non essere mai stati destituiti dal Pubblico impiego amministrativo, oppure non averlo conseguito causa la produzione di documenti viziati da invalidità insanabile (false invalidità).

Domande per l'impiego

Le domande relative al concorso devono essere presentate rispettando le indicazioni del bando e dovranno pervenireesclusivamente tramite compilazione on-line.

Questa procedura è messa a disposizione degli interessati sul portale web del Ministero dei Beni Culturaliepotrà essere presentata a partire dalle ore 12:00 del 18 febbraio fino alla stessa ora del 19 marzo 2016. Per avere maggiori informazioni si consiglia l'attenta lettura dell'intero Bando di concorso e sopratutto la modifica apportata visitando il sito internet 'Concorsi MIBACT'; qui si avrà l'opportunità di essere continuamente aggiornati su eventuali nuove comunicazioni. Ricordiamo che ilconcorsoè destinato a tutti, indistintamente, senza esclusioni di razza e di sesso in base alla legge 903 del 1977.

In bocca al lupo e buon lavoro.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!