"In generale il problema per le future pensioni non è solo il passaggio dal sistema retributivo al contributivo, ma anche il ritardato ingresso nel mondo del lavoro e la precarietà": ad affermarlo è il Presidente della Commissione lavoro alla Camera Cesare Damiano, riferendosi alla situazione dei giovani durante un'intervista rilasciata di recente per il quotidiano "La Nazione - Il resto del Carlino - Il Giorno". Sul tema delle future Pensioni dei giovani si gioca una larga parte della partita politica riguardante la riforma della previdenza.

Da un lato il peso dei contributi rischia di risultare poco sostenibile per chi ha contratti precari e stipendi ridotti. Dall'altro la rigidità del sistema ed il blocco del turn over hanno penalizzato molti lavoratori alla ricerca del primo impiego, con la conseguenza di tagliarli fuori dal mercato del lavoro. Di positivo c'è sicuramente da sottolineare il provvedimento previsto con la legge di stabilità 2016, che blocca ai lavoratori autonomil'aliquota della gestione separata Inps al 27% anche per il nuovo anno.

Mentre l'obiettivo finale per l'esponente dellaminoranza Dem consiste nel trovare "una soluzione definitiva con un range del 24 - 27%".

Pensioni e welfare: apprezzabile impronta sociale del Presidente Mattarella, ma serve flessibilità

Sul tema più generale del welfare, l'On. Damiano ha sottolineato come apprezzabile il commentodel Presidente Mattarella all'interno del discorso di fine anno. Da evidenziare infatti "l'impronta sociale, non scontata.

Innanzitutto il Presidente si è rivolto ai più deboli: ai giovani , alle donne, alle famiglie in affanno. Ha parlato di lotta alla diseguaglianza e di evasione sociale". Per quanto concerne infinenodo della flessibilità pensionistica, ricordiamo come il Presidente della Commissione lavoro la consideri "una misura di modernizzazione che diminuisce il numero dei potenziali poveri", cioè di quei "lavoratori che varcata la soglia dei 60 anni di età, diventano disoccupati".

Vi ricordiamo la possibilità di aggiungere un nuovo commento in calce all'articolo qualora desideriate esprimere la vostra opinione in merito ai fatti che vi abbiamo riportato. Se invece preferite ricevere tutte le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni potete utilizzare la comoda funzione "segui" che vedete in alto, vicino al titolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!