Scontro sulla riforma Pensioni tra il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo e la Lega Nord di Matteo Salvini mentre prosegue il dibattito per modificare la legge Fornero con diversi disegni di legge di vari partiti già al vaglio della commissione Lavoro della Camera dei Deputati. "Maledetta la legge Fornero e maledetti tutti coloro che l'hanno votata". Lo ha detto il parlamentare pentastellato Antonio Di Battista commentando con un video-post su Facebook le ultime dichiarazioni di Salvini a L'Arena di Massimo Giletti su Rai 1 a proposito degli effetti della riforma pensioni varata nel 2011 dal Governo Moti con il sostegno parlamentare della maggioranza di larghe intese.

Pensioni, il Movimento 5 stelle contro la legge Fornero

"Noi su questo ci stiamo - ha affermato Di Battista - perché la legge Fornero è una vera e propria porcata che manda in pensione le persona a 70 anni, impedendo di fatto l'accesso al mondo del lavoro per i giovani. Per amor di verità - ha aggiunto - la Lega non ha votato la legge Fornero. Ma chi ha votato questa benedetta o maledetta legge Fornero? Certamente - ha proseguito il parlamentare M5S - vari esponenti del Governo Renzi, quindi parliamo del centro sinistra.

Però Salvini dimentica che tra i maledetti, sono parole sue, ci sono anche Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, due degli alleati principali di Salvini stesso. Lo capite - ha aggiunto il deputato grillino - che cambiano il volto ma il sistema è sempre lo stesso sia a sinistra che a destra, se ancora esistono, tra l'altro destra e sinistra? Personaggi che, appunto, hanno distrutto la vita di tutti noi anche votando leggi maledette come la legge Fornero?

Abbiamo un'opportunità molto grande che arriverà presto, perché prima o poi ci faranno votare, di mandare via tutti questi maledetti e riuscire - ha concluso Di Battista - a ridare un po' di aria fresca a quest'Italia".

Abolizione vitalizi e aumento pensioni minime, proposte M5s

Tra le proposte del Movimento 5 stelle per la riforma previdenziale il taglio delle pensioni d'oro e l'abolizione dei vitalizi parlamentari per finanziare l'aumento delle pensioni minime e il reddito minimo di cittadinanza.

Numerosi i commenti al video-post di Antonio Di Battista su Facebook. "Il bue che da del cornuto all'asino. Non si son resi conto - ha scritto Stefano Furesi riferendosi ai leghisti - di essere stati al governo, con Berlusconi, per un ventennio e ora spalano merda su ciò che hanno contribuito a creare. Patetici come tanti, e comunque mai con la Lega e mai con Salvini". "La Meloni l'ha votata - ha commentato invece Simone Ercole Musarra - perché era ancora all'interno del partito di Berlusconi. Ed è stato uno dei (tanti) motivi che l'hanno successivamente spinta ad andarsene e a fondare Fratelli d'Italia.

Se le cose dobbiamo dirle, diciamole bene perlomeno".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!