Durante la trasmissione Rai 'La radio ne parla', il Sottosegretario Miur Davide Faraone ha dichiarato la risoluzione delle procedure burocratiche per il prossimo bando di concorso docenti che sarà bandito non appena finito ilregolamento di riordino delle classi di concorso. Il sottosegretario Miur dichiara una ultima attesa, dopo i continui slittamentidi 15 giorni, pertanto la pubblicazione del bando dovrebbe essere confermata entro il mese di Febbraio (ricordiamo che le pubblicazione dei bandi di concorso in G.U. avvengono il martedì e il venerdì).Ci si può fidare? Quali sono gli altri punti emersi dalle dichiarazione del sottosegretario.

Le dichiarazioni del sottosegretario Davide Faraone

Il sottosegretario Davide Faraone fa una dichiarazione importantesulla tanto discussa prova in lingua che prevede un livello di conoscenza B2, a tal proposito dichiara l'importanza delle domande in lingua per i docenti, a cui spetta il futuro della Scuola in un modo globalizzato e digitalizzato. Inoltre, dichiara che nel concorso docenti non ci sarannopercorsi straordinari ma ordinari che terranno conto della storia dei docenti.

Conferma che nel prossimo triennio saranno assunti a tempo indeterminato 90000 docenti tra Gae (l'obiettivo è quello di esaurire le Gae della scuola secondaria di primo e secondo grado) e concorsi per titoli ed esami, al fine di avere entro la fine della legislatura il meccanismo delle assunzioni in equilibrio. Conclude il sottosegretario che gli insegnanti che entreranno nelle scuole, dovranno essere insegnanti di qualità, ossia l'insegnante non deve solo sapere, ma deve anche saper fare (proprio per questo la prova orale del concorso verterà su una simulazione di una lezione della durata di 35 minuti, a cui si aggiungeranno un colloquio di 10 minuti sugli argomenti della lezione).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Una precisazione dobbiamo farlache il concorso a cattedra non coprirà tutti i posti vacanti, in modo particolare sul sostegno, che vede quest'anno impegnati circa 45mila docenti, a fronte di 5mila posti che saranno riservati per le assunzione dell'a.s.2016/2017.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto