Nella giornata di ieri, il premier Matteo Renzi ha festeggiato i primi due anni del suo governo e per l'occasione ha lanciato una sorta di sondaggio sul web, tramite la sua pagina Facebook, chiedendo qual è la riforma che gli italiani vorrebbero che l'esecutivo mettesse in campo. La risposta è stata chiara: il popolo del web chiede a Renzi la riforma delle pensioni per il 2016. La revisione della legge Fornero è sentita come la priorità dagli italiani e, a stupire ma forse non troppo, è il fatto che a rispondere non siano stati soltanto i diretti interessati, cioè i pensionandi di ogni categoria, ma anche i giovani, i più preoccupati dal momento che la pensione sembra essere sempre di più un miraggio per coloro che sono giovani adesso e dovranno accedere al trattamento tra alcuni decenni.

I commenti sono stati moltissimi e la richiesta assolutamente esplicita.

Il sondaggio di Renzi e le ultime novità riforma pensioni 2016 oggi 23-02

Al sondaggio di Renzi, sono arrivate moltissime risposte e richieste e il nodo della riforma pensioni 2016sembra essere quello decisivo per gran parte degli italiani: è probabile che il premier abbia svolto questa 'ricerca' elettorale soprattutto perché si avvicina sempre di più il momento delle amministrative e il pericolo è una disaffezione dell'elettorato al PD.

I commenti e le richieste sono state particolarmente variegate: c'è chi, ovviamente, chiede la flessibilità in uscita senza penalizzazioni e chi vorrebbe maggiore attenzione e una riforma per i lavori usuranti, i precoci chiedono la Quota 41, mentre alcuni sperano che non ci si dimentichi degli ex Quota 96 della scuola. Un altro nodo affrontato è quello dei tagli ai vitalizi e, più in generale, agli stipendi dei parlamentari, mentre si trovano richieste più specifiche come quelle sul riconoscimento della contribuzione figurativa per chi assiste un proprio caro ammalato.

Insomma, si è prodotto uno spaccato più o meno completo di tutto il caos che regna nel mondo della previdenza italiana. A stupire, comunque, è il fatto che altre riforme del governo non abbiano la stessa presa sull'opinione pubblica: tra le priorità non è sentita, a livello statistico, né la legge sulle Unioni Civili, né quella sul lavoro autonomo o lo stesso provvedimento di contrasto alla povertà.

La linea di Palazzo Chigi e le ultime novità riforma pensioni 2016 oggi 23-02

A questo punto, ci si attende una risposta da parte del governo Renzi o almeno un'indicazione su come si intenda procedere per la riforma delle pensioni 2016. Le ipotesi sono tante, dalla legge delega, come vorrebbe Maurizio Sacconi, ex ministro del Lavoro, all'idea di un disegno di legge ordinario che, però, sia snello e possa essere discusso in breve tempo. È probabile, comunque, che si vada invece verso un nuovo rinvio delle discussioni e dei confronti. A pungolare sempre il governo e il premier Matteo Renzi è il solito Cesare Damiano, il quale si augura che le promesse fatte dall'esecutivo (oramai da anni) vengano finalmente mantenute.

Insomma, gli italiani hanno detto la loro sulle priorità, ora dovrà essere il governo a prendere le sue decisioni: per aggiornamenti, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!