"Nel 2013 ho depositato una proposta che attualmente è in discussione in Commissione lavoro e sulla quale stiamo facendo dei conti. Questa proposta dice che dobbiamo distinguere lavoro da lavoro". Lo afferma il Presidente della Commissione lavoro alla Camera Cesare Damiano, intervenendo durante la trasmissione televisiva Ballarò andata in onda nella serata di ieri su Rai 3. L'esponente democratico entra nel merito del dibattito spiegando la propria proposta."Primo: chi sta in catena di montaggio non è primario di ospedale e quindi chi fatica di più può avere ad un certo punto bisogno di uscire prima.

Secondo: se noi svecchiamo le fabbriche facciamo anche un favore agli imprenditori, perché i giovani che arrivano hanno capacità di innovazione maggiore e soprattutto se le persone più anziane vanno in pensione apriamo la strada ai giovani per poter accedere al lavoro". Il meccanismo della pensione anticipata con la quota 97 permetterebbe così non solo di aiutare i pensionandi a raggiungere le tutele previdenziali, ma anche di rimettere in moto il turn over bloccatosi con la riforma del 2011.

Pensioni e uscite anticipate 2016: costo iniziale si compensa con la penalizzazione

Stante la situazione, l'On. Damiano è poi entrato nel merito del funzionamento della Quota 97: "la mia proposta è molto semplice, un anticipo massimo di quattro anni rispetto all'età pensionabile che oggi è di 66 anni e 5 mesi. Naturalmentesi paga pegno, quindi il 2% in meno all'anno sono l'8% in meno. Bisogna avere 35 anni di contributi".

Per quanto riguarda invece le coperture da reperire al fine di avviare la flessibilità, resta confermata la sostanziale stabilità dei conti previdenziali."È vero, c'è un costo iniziale ma considerando che oggi l'età media di vita di un individuo è intorno agli 85 anni avremmo 18 anni di risparmio" spiega il Presidente della Commissione lavoro, sottolineando come "quei 18 anni di risparmi possono quasi del tutto compensare l'anticipo pensionistico: si tratta di fare dei conti.

Questa è la proposta che noi facciamo al Governo e a Renzi, che ha promesso che quest'anno si sarebbe discusso di flessibilità. Vogliamo confrontarci su questa proposta".

Come da nostra prassi, vi ricordiamo la possibilità di condividere le vostre idee e opinioni riguardo il tema della flessibilità previdenziale condividendo con gli altri lettori un commento, mentre per restare aggiornati sulle ultime novità relative al comparto pensionistico potete utilizzare il comodo pulsante "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!