C’è tempo fino al prossimo 2 aprile per richiedere l’assegno di disoccupazione Asdi da parte dei disoccupati che hanno usufruito della Naspi per tutto il periodo della sua durata.

Con la circolare 47/2016 dello scorso 3 marzo, l’Inps, oltre a stabilire i requisiti per gli aventi diritto all’Asdi, ha anche fissato i termini per la presentazione della domanda in 30 giorni entro la fine dell’erogazione della Naspi. Per chi ha già usufruito per intero del periodo di erogazione del sussidio, i 30 giorni decorrono a partire dalla data di emanazione della circolare e scadono, appunto, il 2 aprile.

A chi spetta l’assegno di disoccupazione Asdi

Ricordiamo che per poter richiedere l’Asdi è necessario trovarsi in uno stato di disoccupazione dopo aver terminato il periodo di erogazione della Naspi. A questo requisito di base, si deve aggiungere la presenza di un minore nel nucleo familiare o, in alternativa, un’età del beneficiario superiore ai 55 anni.

L’Asdi viene erogata per un periodo di 6 mesi con un assegno pari al 75 per cento di quanto percepito con la Naspi, e con incrementi proporzionali in base alla composizione del nucleo familiare, con un limite massimo fissato a 600 euro mensili.

Come presentare la domanda per l’Asdi

Il 2 aprile, quindi, scadono i termini per la presentazione della domanda da parte di chi ha terminato il periodo della Naspi prima che fosse emanata la circolare esplicativa dell’INPS. Tutti i disoccupati che, invece, percepiscono ancora la Naspi, dovranno attendere la fine dell’erogazione, dopo di che avranno 30 giorni di tempo per presentare la domanda.

La domanda dovrà essere presentata per via telematica attraverso le seguenti modalità:

  • on line, attraverso il PIN personale di accesso al sito dell’INPS;
  • tramite patronato;
  • chiamando il Contact Center Integrato INPS-INAIL al numero gratuito 803 164 (da rete fissa) oppure il numero 06 164 164 (da cellulare e a pagamento, secondo il piano tariffario del proprio gestore telefonico).

E’ bene ricordare che l’INPS procederà all’erogazione dell’assegno di disoccupazione Asdi solo quando avrà ricevuto comunicazione, da parte dei Servizi per l’Impiego, della stipula con il disoccupato del Patto di Servizio con il quale il beneficiario del sussidio di impegna alla ricerca attiva di un nuovo lavoro e alla partecipazione a iniziative di formazione e di politiche attive.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!